Dramma a Messina: lei lo lascia, lui le dà fuoco. Ma lei lo difende

Dramma a Messina: ennesimo atto di orrore contro una donna. Dopo aver lasciato il fidanzato, una ragazza viene bruciata. Ma dopo l’orrore lo difende: “Non è stato lui”

È l’ennesimo dramma quello che si è consumato a Messina, in Sicilia, dove una giovane ragazza ha subito le angherie dell’ex fidanzato il quale, dopo essere stato lasciato, ha tentato di uccidere la sua ex ragazza appiccando il fuoco. Dopo averle lanciato addosso una tanica di benzina, il ragazzo ha deciso di costituirsi presentandosi presso gli uffici della quadra mobile e raccontando l’accaduto.

Ciò che tuttavia lascia riflettere è l’atteggiamento della 22enne che, ricoverata in ospedale, dichiara che il colpevole di quell’efferato e crudele gesto non è il giovane ex fidanzato: la ragazza è in situazioni abbastanza gravi e le sue condizioni non sono certo delle migliori, ma questa mattina, dal suo letto del Policlinico di Messina, dopo aver ammesso alla sua famiglia che il colpevole è stato proprio l’ex fidanzato, la giovane 22enne, con ustioni in gran parte del corpo, ha deciso di ritrattare la sua versione.

Non è stato lui”, avrebbe continuato a dichiarare la 22enne che ha cercato quindi di difendere l’ex fidanzato dalle accuse da lei stessa lanciate. Ma adesso è necessario fare luce sul grave accaduto.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi