Emanuele come Charlie: bimbo toscano affetto dalla stessa patologia

Emanuele come Charlie

Emanuele come Charlie: la lotta della famiglia Gard è supportata in Italia anche dalla famiglia Campostrini

Qualcosa si sta muovendo per il piccolo Charlie: il bimbo, affetto da una patologia genetica che prende il nome di deplezione del dna mitocondriale, ha oggi dieci mesi ed è sotto l’occhio dei riflettori a causa di una malattia che decreta la sua morte, ma contro la quale i suoi genitori combattono con le loro forze, con le unghie e con i denti.

Charlie Gard si trova adesso ricoverato a Londra, ma dal Bambino Gesù di Roma hanno fatto sapere che vi è la disponibilità di accogliere il piccolo in Italia, permettendo così ai suoi genitori di avere più tempo a loro disposizione per stare insieme al bambino. Intanto, La Nazione ha fatto sapere che già l’Italia ha da tempo mostrato la sua solidarietà alla famiglia Gard: i genitori del piccolo Charlie, infatti, sono da tempo in contatto con i genitori di Emanuele, un bimbo toscano di 9 anni affetto dalla stessa patologia di Charlie, la deplezione del dna mitocondriale.

Il bimbo è sordo, non riesce a parlare, ma può svolgere le normali attività di qualunque altro bambino: va a scuola e comunica attraverso un puntatore ottico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *