Festa della Donna a Torino: come viene vissuta nella città piemontese

Festa della Donna a Torino

Festa della Donna a Torino: sciopero, manifestazioni, ma anche eventi culturali

Mobilitazione, sciopero, cortei: non solo mimose, non solo fiori, non solo regali, in occasione della Festa della Donna. Ma soprattutto opere di sensibilizzazione, manifestazioni pacifiche, eventi culturali, e iniziative di sciopero sono state promosse, per festeggiare la donna in tutta la sua unicità ma soprattutto per evitare o comunque per limitare i gravi rischi delle discriminazioni di genere.

In diverse città d’Italia: ci si ferma a Roma, che da questa mattina ha stoppato i mezzi pubblici e parte dei servizi di trasporto privati, ed in cui hanno anche aderito altri settori, come quello dei trasporti ed il servizio pubblico in genere. Ci si ferma anche a Milano, a Napoli, a Torino. E proprio nella città piemontese, in occasione della Giornata Internazionale della Donna, l’obiettivo dello sciopero è stato quello di scendere in campo contro le molestie, la misoginia, le discriminazioni di genere: pur consapevoli che non basta un unico giorno contro discriminazioni e femminicidi, e che è bene sensibilizzare in ogni giorno ed in ogni parte del mondo, la città ha deciso di fermarsi.

Sciopero globale, lanciato in Argentina ed oggi ripreso in moltissimi paesi del mondo, il movimento “Non una di meno” coinvolge anche la città di Torino, con eventi in piazza, mostre, e con la possibilità . così come accade anche in molte altre città d’Italia – di aderire all’iniziativa di ingresso gratuito, per tutte le donne, nei musei statali.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *