George Michael a Vienna: mistero del viaggio prima della sua morte

George Michael a Vienna: cantante aveva viaggiato fino all’ospedale di Vienna con jet privato. Emergono dati carichi di dubbio e perplessità

Era stato a Vienna il cantante George Michael, morto la mattina di Natale a causa di un arresti cardiaco: qualche settimana prima del suo decesso, il cantante – la cui morte ha letteralmente sconvolto i fan – aveva raggiunto un ospedale di Vienna, ovvero l’AKH General Hospital: qui aveva avuto modo di farsi visitare dai medici che, qualche anno fa, lo avevano salvato da una polmonite che per lui avrebbe potuto essere fatale.

Insieme al cantante, avevano raggiunto l’ospedale di Vienna anche il padre, ed il fidanzato, Fadi Fawaz: è stato lui a trovare il corpo senza vita del cantante riverso sul letto, la mattina dello scorso 25 dicembre.

Non è ancora stato chiarito il motivo della sua visita presso l’ospedale in cui era stato salvato, nel 2011, grazie ad una tracheotomia che gli era stata effettuata dai medici del centro. È tuttavia comprensibile pensare che il cantante fosse andato a Vienna per un controllo medico, che però non deve aver fatto rilevare alcun problema per la sua salute. Sono comunque parecchie, al momento, le circostanze da chiarire in merito alla morte del noto cantante.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi