La sigaretta elettronica per la lotta contro il fumo

Le sigarette elettroniche sono dispositivi abbastanza diffusi anche nel nostro Paese. Contrariamente a quanto avviene in altre Nazioni, anche europee, in Italia però non si sta ancora cercando di pubblicizzare questi dispositivi come coadiuvanti nella lotta contro il fumo. La Gran Bretagna ad esempio incentiva la diffusione delle sigarette elettroniche, proprio per sfruttarle come sostituto delle sigarette tradizionali.

Le motivazioni di questo uso delle e-cig sono chiare: le sigarette elettroniche sono molto meno dannose rispetto alle tradizionali bionde. Principalmente questo fatto è dovuto al diverso funzionamento dei due metodi di fumo. Con le sigarette classiche infatti si brucia del tabacco, portando alla creazione di più di 4.000 sostanze diverse, molte delle quali irritanti, nocive per la salute e alcune addirittura cancerogene. Nelle sigarette elettroniche non vi è la combustione, quindi il liquido usato per svapare non brucia e non si deteriora in modo così evidente e nocivo. In pratica ciò che si inspira è vapore, creato scaldando un fluido aromatico, che può anche contenere nicotina.

Per sfruttare le e-cig nella lotta contro il fumo è importante utilizzarle nel modo corretto. Si parte acquistando un kit completo, come quelli disponibili sul sito https://www.vaperstyle.com/kit-completi.html. Oltre al kit è necessario avere a disposizione dei liquidi per lo svapo con contenuto titolato di nicotina, in quantità gradualmente minore. Il fumatore incallito può così passare dal pacchetto di sigarette alla sigaretta elettronica, senza soffrire di sindrome di astinenza da nicotina. Diminuendo con il tempo la quantità di nicotina presente nel fluido per lo svapo si riesce ad eliminare anche la dipendenza da questa sostanza. A questo punto l’ex fumatore può continuare ad utilizzare la sigaretta elettronica senza doversi preoccupare in alcun modo degli effetti dannosi del fumo.

Negli ultimi tempi si sente spesso parlare del fatto che anche le sigarette elettroniche sono dannose per la salute. La realtà è leggermente diversa da quanto si può leggere, nel senso che alcuni fluidi per sigarette elettroniche possono divenire dannosi, ma solo se scaldati oltre quanto consigliato sulle confezioni. I nuovi dispositivi per il fumo elettronico possono raggiungere temperature molto elevate, cosa del tutto sconsigliata perché in tal modo si rischia di snaturare le sostanze che compongono il fluido per lo svapo, rendendoli dannosi per la salute. Questo danno è tanto maggiore quanto peggiore è la qualità del fluido utilizzato, soprattutto se prodotto in Paesi stranieri in cui la legislazione sanitaria è ben diversa da quella europea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *