Massaggiatore professionista: una professione sempre molto richiesta

massaggio

Sono diversi gli ambiti in cui un massaggiatore è molto richiesto. Non esistono infatti solo i massaggi di bellezza, ma anche quelli sportivi o per il benessere di tutto il corpo. Fare il massaggiatore significa iniziare un iter ben preciso, presso una scuola autorizzata, in grado di rilasciarci un attestato qualificante, che ci permette di operare come massaggiatore, presso un centro massaggi o aprendo un’attività in proprio.

Quali corsi

Per diventare massaggiatore professionista, con scopo di aumentare il benessere e non nello specifico ambito della fisioterapia, è possibile seguire un corso biennale, come ad esempio quello offerto da Diabasi, sede di Milano. Questo corso è suddiviso in 16 diversi corsi completi, ognuno dei quali dedicato ad un diverso tipo di massaggio. Alla fine del percorso biennale si sarà a conoscenza delle principali tecniche di massaggio, suddivise in tipologie, come ad esempio il massaggio sportivo, quello thai, o il massaggio Svedese. Oltre a questo un bravo massaggiatore deve avere una buona conoscenza del funzionamento del corpo umano e dell’anatomia del massaggio.

Come funziona il massaggio

Il massaggio è una tecnica curativa utilizzata dall’uomo da millenni. Indipendentemente dalle diverse tecniche che si possono sfruttare, in linea generale i massaggi tendono ad ottenere alcune particolari finalità. Il massaggiatore infatti stimola i fasci muscolari, separandoli tra loro e favorendo l’ossigenazione cellulare e la circolazione. Esistono diversi modi per ottenere questo tipo di azione, anche se in genere il massaggiatore professionista riesce a farlo attraverso la pressione delle dita o l’uso dell’intera mano.

Quali vantaggi si possono ottenere

chi si rivolge ad un massaggiatore professionista in genere non è soggetto a particolari malattie, in quanto in questo caso dovrebbe consultare un medico, che può anche indicargli, come terapia, un trattamento fisioterapico. L’operato del massaggiatore professionista può però funzionare in sinergia con quello della medicina occidentale e di un fisioterapista professionista. Con i diversi tipi di massaggio esistenti si stimolano i processi dell’organismo, favorendo il funzionamento dei vasi linfatici. I massaggi permettono anche di favorire la rigenerazione naturale del corpo, anche in seguito ad una frattura, a una contusione o a un incidente di vario genere.

Quando andare dal massaggiatore

Sono diverse le situazioni in cui l’aiuto del massaggiatore può essere di particolare aiuto. Dipende poi da caso a caso, anche se moltissimi dei clienti di questo professionista hanno subito piccole lesioni alla muscolatura, oppure manifestano particolare stanchezza. Molto spesso il massaggiatore opera su persone con particolare stasi linfatica e problemi di circolazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *