Deplezione del dna mitocondriale: cos’è questa malattia

Deplezione del dna mitocondriale: cos’è questa malattia

Deplezione del dna mitocondriale: una patologia molto importante, rarissima, e mortale Si chiama deplezione del dna mitocondriale ed è una sindrome della quale, fino a qualche giorno fa, la maggior parte delle More »

Nuovi iPad Pro: quali caratteristiche saranno presentate?

Nuovi iPad Pro: quali caratteristiche saranno presentate?

Nuovi iPad Pro presto presentati in manifestazione tra il 5 e il 9 giugno: quali saranno le caratteristiche tecniche di questi dispositivi? Stando ad alcuni rumors piuttosto autorevoli, e che nel corso More »

Passa a Vodafone 1 GB: ecco le ultime novità dell’operatore

Passa a Vodafone 1 GB: ecco le ultime novità dell’operatore

Passa a Vodafone 1 GB: la proposta commerciale dell’operatore per evitare le conseguenze della fusione tra 3 Italia e Wind Non si può fare a meno di parlare di concorrenza, quando si More »

Special 3GB Limited Edition Vodafone: si può attivare entro il 7 aprile

Special 3GB Limited Edition Vodafone: si può attivare entro il 7 aprile

Special 3GB Limited Edition Vodafone: ecco le ultime novità di questa proposta, che può essere attivata entro il 7 aprile Per chiunque volesse ottenere un congruo e adeguato risparmio con la telefonia More »

Alessia Marcuzzi conduttrice: possibile nuova pausa per la nota presentatrice

Alessia Marcuzzi conduttrice: possibile nuova pausa per la nota presentatrice

Alessia Marcuzzi conduttrice, potrebbe essere “costretta” ad una nuova pausa Potrebbe essere un futuro tutt’altro che roseo quello della conduttrice Alessia Marcuzzi che, proprio negli ultimi tempi, non sembra aver riscosso il More »

 

Deplezione del dna mitocondriale: cos’è questa malattia

Deplezione del dna mitocondriale: una patologia molto importante, rarissima, e mortale

Si chiama deplezione del dna mitocondriale ed è una sindrome della quale, fino a qualche giorno fa, la maggior parte delle persone non era sicuramente a conoscenza: infatti, questa sindrome è una malattia genetica rarissima, che colpisce praticamente un numero di persone così piccolo da aver reso difficili, negli anni, gli studi in merito lle possibilità di cura e trattamento di questa patologia.

La malattia colpisce oggi solo 16 persone in tutto il mondo: tutti bambini, accomunati purtroppo dallo stesso destino, la condanna a morte. Non ci sono, al momento, elementi per credere che questa malattia sia curabile: è una patologia che non lascia scampo, ma solo qualche speranza di sopravvivere.

Ma cos’è la malattia del dna mitocondriale? Si tratta di una sindrome che coinvolge i mitocondri, i quali in questo caso funzionano in maniera errata e non riescono a fornire il nostro organismo della sua energia, rendendo così inefficace il funzionamento degli organi. Questa malattia non lascia scampo: spesso viene scoperta nei primi giorni di vita e rappresenta una di quelle patologie che comporta, tra l’altro, anche scarse possibilità di alimentazione, crescita, e una debolezza progressiva che, infine, conduce alla morte del bambino.

Emanuele come Charlie: bimbo toscano affetto dalla stessa patologia

Emanuele come Charlie

Emanuele come Charlie: la lotta della famiglia Gard è supportata in Italia anche dalla famiglia Campostrini

Qualcosa si sta muovendo per il piccolo Charlie: il bimbo, affetto da una patologia genetica che prende il nome di deplezione del dna mitocondriale, ha oggi dieci mesi ed è sotto l’occhio dei riflettori a causa di una malattia che decreta la sua morte, ma contro la quale i suoi genitori combattono con le loro forze, con le unghie e con i denti.

Charlie Gard si trova adesso ricoverato a Londra, ma dal Bambino Gesù di Roma hanno fatto sapere che vi è la disponibilità di accogliere il piccolo in Italia, permettendo così ai suoi genitori di avere più tempo a loro disposizione per stare insieme al bambino. Intanto, La Nazione ha fatto sapere che già l’Italia ha da tempo mostrato la sua solidarietà alla famiglia Gard: i genitori del piccolo Charlie, infatti, sono da tempo in contatto con i genitori di Emanuele, un bimbo toscano di 9 anni affetto dalla stessa patologia di Charlie, la deplezione del dna mitocondriale.

Il bimbo è sordo, non riesce a parlare, ma può svolgere le normali attività di qualunque altro bambino: va a scuola e comunica attraverso un puntatore ottico.

Charlie in Italia: la proposta del bambino Gesù di Roma alla clinica londinese

Charlie in Italia

Charlie in Italia: dall’ospedale Bambino Gesù di Roma mostrano disponibilità ad accogliere il neonato

Potrebbe non essere tutto finito per Charlie: il bambino di soli 10 mesi di vita che sta lottando dalla sua nascita contro una malattia rara potrebbe trovare supporto ed aiuto nell’Ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma: è quanto emerge dalle recenti notizie che si hanno in merito ad una situazione, quella che coinvolge anche i disperati genitori del piccolo, che nel corso degli ultimi giorni ha fatto il giro di tutti i giornali (e non solo).

L’ospedale pediatrico di proprietà della Santa Sede a Roma ha disposto la sua disponibilità ad ospitare il piccolo, rendendo così possibile per i genitori la possibilità di far vivere più tempo possibile il neonato: per questo motivo, l’ospedale ha quindi chiesto al direttore sanitario della clinica in cui oggi si trova il piccolo – la clinica è il  Great Ormond Street Hospital di Londra – di essere informati circa le condizioni sanitarie del neonato, affinché sia possibile il trasferimento di Charlie. Dall’ospedale, infatti, fanno sapere che nonostante non vi siano al momento terapie efficaci per il trattamento della malattia del bambino, si è comunque disposti a difendere la sua vita per tutto il tempo che gli resta insieme ai suoi genitori.

Garko su fiction: L’Onore e il Rispetto esperienza positiva

Garko su fiction

Garko su fiction: L’Onore e il Rispetto è stata un’esperienza più che positiva, ma da non ripetere

Trasandato, con i capelli e la barba lunga, gli abiti sporchi e disperato: è stata questa l’immagine di Tonio Fortebracci, il protagonista assoluto della serie televisiva L’Onore e il Rispetto, di cui i fan hanno potuto vedere un ultimo capitolo proprio nelle scorse settimane. Un capitolo, il numero cinque, che sembra essersi posizionato a chiusura della fiction tv che negli anni ha visto avvicendarsi attori ed attrici molto importanti del panorama artistico e televisivo italiano e non solo: per fare qualche nome, ricordiamo ad esempio Virna Lisi – che ha intrapreso il ruolo della mamma di Tonio – ma anche Giancarlo Giannini, e Serena Autieri.

La quinta stagione de L’Onore e il Rispetto si è conclusa proprio nelle settimane scorse, ed ha visto ancora una volta protagonista Tonio Fortebracci, il cui ruolo è stato interpretato, come sempre, da Gabriel Garko. E proprio l’attore torinese ha deciso di rilasciare un’intervista, di recente, in cui ha dichiarato di essersi stressato parecchio per girare le scene iniziali del quinto capitolo: una montagna di capelli, una barba posticcia, il caldo che l’ha fatta da padrone e neanche la possibilità di cambiarsi per poter mangiare. È stato molto difficile, per l’attore, che ha però ammesso di aver vissuto un’esperienza importante, che gli ha dato molto e che sicuramente non dimenticherà.

Per Garko, quindi, l’esperienza con L’onore e il rispetto è stata più che positiva, ma è abbastanza evidente che la storia finirà qui.

 

 

 

 

 

Update Samsung Galaxy S6 Edge: nuovo aggiornamento

Update Samsung Galaxy S6 Edge

Update Samsung Galaxy S6 Edge: il nuovo aggiornamento sul dispositivo telefonico di casa sudcoreana

La grande compagnia tecnologica sudcoreana Samsung, nel corso di questi ultimi tempi, si è certamente consacrata a livello mondiale grazie ad una serie di device e di apparecchi telefonici estremamente importanti. Molti dei quali, peraltro, sono in procinto di giungere nei prossimi mesi: smartphone particolarissimi, come il Samsung Galaxy C10 ed il Samsung Galaxy Note 8, i primi capaci di vantare una doppia fotocamera posteriore. O, ancora, i due nuovi terminali della gamma J, il Samsung Galaxy J7 Pro ed il Samsung Galaxy J7 Max. Ma, in tutta questa ottica, il gigante asiatico non sta certo scordando i dispositivi che ha commercializzato in passato, come il Samsung Galaxy S6 ed il Samsung Galaxy S6 Edge.

Il Samsung Galaxy S6 Edge, in particolare, in questi giorni sta accingendosi a ricevere un nuovo aggiornamento, l’ennesimo basato su Android Nougat. Il riferimento, va specificato, è tuttavia ai device con brand Vodafone, spesso considerati come delle corsie preferenziali quando si tratta di update.

L’aggiornamento in questione, che fa riferimento al codice XXU5EQEG, non stravolgerà l’utilizzo dei vostri Samsung Galaxy S6 Edge, ma gli porterà comunque in dote l’ultima patch relativa alla sicurezza, quella del mese di maggio: un regalo niente male, e che potrebbe correggere anche alcuni piccoli bug e problemi qui e là.

Paolo Limiti morto: il paroliere si è spento all’età di 77 anni

Paolo Limiti morto

Paolo Limiti morto: il paroliere e conduttore tv si è spento a Milano. Aveva 77 anni e da un anno combatteva contro il cancro

È stato un grande paroliere, conduttore televisivo acclamato e molto apprezzato ed affermato, nonché autore di diverse canzoni di Mina: si è spento ieri, all’età di 77 anni, il conduttore tv e paroliere Paolo Limiti, deceduto all’interno della sua dimora di Milano.

A dare l’annuncio della sua morte è stato Nicola Carraro, produttore cinematografico, che ha riferito al pubblico la triste notizia del decesso del paroliere utilizzando lo strumento di Instagram; in seguito al messaggio del produttore e marito di Mara Venier, molti sono stati i messaggi di cordoglio ed i commenti da parte dei fan del paroliere, che in passato aveva collaborato con Mina per cui aveva scritto canzoni come La voce del silenzio e molte altre. Nato l’8 maggio del 1940 da mamma siciliana, era stato sposato con Justine Mattera e aveva un problema di salute molto importante visto che da circa un anno combatteva contro il tumore che lo aveva colpito.

Non c’è stato, quindi, molto da fare per il paroliere: il pioniere della tv nazional popolare, Paolo Limiti, si è spento a Milano, dopo giorni di sofferenza, ma con grande dignità. Fino all’ultimo, infatti, Limiti ha voluto rimanere nella sua casa milanese, aiutato e sostenuto dalla sua famiglia e dalle persone che lo hanno sempre amato.

Samsung Galaxy Note 8 come sarà: le conferme sul device

Samsung Galaxy Note 8 come sarà

Samsung Galaxy Note 8 come sarà: quali potrebbero essere le caratteristiche del device tanto atteso

Samsung Galaxy Note 8 come saràIl Samsung Galaxy Note 8, con ogni probabilità, è l’apparecchio telefonico più atteso di questi ultimi anni: e non soltanto per quanto concerne il settore gestito dalla grande azienda tecnologica sudcoreana Samsung, che pure sta tenendo le redini del mercato grazie al Samsung Galaxy S8 ed al Samsung Galaxy S8 Plus. Il phablet di top gamma del 2017, la cui presentazione ufficiale dovrebbe avvenire, a settembre, presso l’IFA di Berlino, vanterebbe infatti una scheda tecnica a dir poco clamorosa.

Proprio il noto leaker Evan Blass, fra i più autorevoli e i più importanti del settore, rivela ulteriori indiscrezioni circa le caratteristiche che sarà in grado di vantare il Samsung Galaxy Note 8. Che, se confermate, ci restituirebbero quello che, senza dubbio alcuno, sarebbe il più potente e più performante device mai realizzato.

Al di là dei dubbi circa il processore (Qualcomm SnapDragon 835 o 836?), vi sono ormai delle certezze circa il comparto fotografico. Sulla scocca posteriore, infatti, comparirà la tanto attesa doppia fotocamera, con un sensore da 12 megapixel con lente wide-angle e un altro, da 13 megapixel, che invece vanterà una lente telephoto.

Si prosegue poi con gli infinity display, con risoluzione a QHD+ e taglio da 6,3 pollici. Sul Samsung Galaxy Note 8 troviamo poi una RAM da ben 6 GB, mentre per quanto concerne lo storage interno si partirebbe da almeno 64 GB (ma potremmo anche avere una variante da 128 GB). Confermate anche l’impermeabilità ed il supporto alle schede micro SD.

Allarme afa in Italia: week end compromesso, 40 gradi

Allarme afa in Italia

Allarme afa in Italia: ben dieci città italiane saranno colpite da ondate di calore eccessive, fino a 40 gradi

Ci saranno importanti ondate di calore nei prossimi giorni, in tutta Italia: è quanto sembra emergere dalle ultime informazioni sul meteo nazionale, di cui gli esperti lanciano l’allarme, raccomandando ai più anziani ed alle persone più debilitate di uscire il meno possibile nelle ore più calde della giornata. È allarme afa in tutta Italia: e pare che questo allarme sarà ancor più importante ne week end, motivo per cui è stato necessario approfondire la situazione informando i cittadini sul picco di calore.

Ben dieci, a quanto pare, saranno le città in assoluto più colpite dall’afa: in gran parte delle città italiane, secondo quanto è stato tra l’altro affermato anche dal Ministero della Salute, ci sarà un livello rosso di tipologia tre, che allarmerà ben dieci città. E gli effetti potranno essere davvero devastanti per i cittadini e per la salute delle persone, anche di chi non è a rischio come anziani, bambini piccoli, gestanti e pazienti affetti da patologie croniche. Ad avere la peggio saranno soprattutto città del nord, sempre più colpite dall’afa, come ad esempio Bologna, Bolzano, Brescia, Perugia, Firenze, Torino e Pescara. E pare che proprio in queste città si raggiungeranno addirittura i 40 gradi.

Destino de L’Onore e il Rispetto: le speranze dei fan

Destino de L'onore e il rispetto

Destino de L’onore e il Rispetto: ci sarà un sesto capitolo oppure no? Le speranze dei fan e le notizie in merito

È quasi ufficiale: non ci sarà la tanto agognata e sperata sesta edizione della saga televisiva, la fiction che ha sempre tenuto con  il fiato in sospeso i suoi appassionati e più fedeli telespettatori, L’onore e il rispetto. Proprio nelle ultime settimane, il pubblico televisivo ha salutato la fiction tv, in onda su Canale 5 in prima serata: una fiction molto fortunata, soprattutto nelle prime edizioni, ed anche una delle più attese e desiderate da parte del pubblico televisivo.

Era chiaro il destino de L’onore e il Rispetto già all’inizio della programmazione di questa quinta stagione appena terminata: infatti, il pubblico si era in qualche modo rassegnato all’idea di dover salutare, con l’ultimo capitolo appena finito, Tonio Fortebracci – il protagonista assoluto – ed il suo destino. Ma pare proprio che ci sia ancora speranza, dopo aver visto il finale un po’ ambiguo del quinto ed ultimo capitolo della fiction: ci potrebbe, quindi, essere una nuova stagione della fiction televisiva?

Non è dato saperlo, ma sembra che sia ormai ufficiale la notizia che circolava già qualche mese fa. Con l’ultimo capitolo, possiamo dire addio a Tonio Fortebracci: l’attore che lo interpreta, Gabriel Garko, ha infatti dichiarato di voler chiudere con il suo personaggio.

Samsung Galaxy S8 Active: ecco che spuntano i benchmark

Samsung Galaxy S8 Active

Samsung Galaxy S8 Active: spuntano i benchmark del dispositivo mobile

Nella sua fin qui breve vita sul mercato internazionale della telefonia mobile, il Samsung Galaxy S8, insieme alla variante Plus, ha a dir poco conquistato sia gli utenti che il pubblico. Al di là di qualche piccolo rivedibile problema, il terminale di top gamma di questo 2017 pare aver davvero convinto tutti, grazie alle sue straordinarie caratteristiche e peculiarità. Il che, come d’altronde era quasi naturale che fosse, ha lasciato anche degli spiragli ad alcuni modelli speciali e limitati. E su tutti, chiaramente, è spuntato il Samsung Galaxy S8 Active.

Gli smartphone appartenenti alla linea Active sono da sempre stati contraddistinti dalla loro incredibile resistenza agli urti e a svariati tipi di intemperie. Una tipologia tutta speciale, che spesso ha trovato il favore degli appassionati di escursionismo, ma anche di soldati e militari.

Insomma, era praticamente fisiologico che presto avremmo avuto un Samsung Galaxy S8 Active, e da pochi giorni sono giunti sul web, presso alcuni siti molto autorevoli, i primissimi punteggi benchmark del dispositivo. Che, ovviamente, confermano una scheda tecnica a dir poco incredibile, compatibilmente con i modelli basilari che hanno esordito nello scorso mese di aprile.

Su GeekBench, con un processore Qualcomm SnapDragon 835 infatti, il Samsung Galaxy S8 Active totalizza 1842 punti in single-core, e 6394 in multi-core. Numeri a dir poco eccellenti, insomma.