Sesso a rischio estinzione, potrebbe accadere nel 2030

Sesso a rischio estinzione: la tecnologia distrugge l’intimitù

Tra circa quindici anni l’essere umano potrebbe non fare più sesso: secondo gli ultimi dati che emergono direttamente da uno studio scientifico portato avanti dal dottor David Spiegelhalter, infatti, è del tutto possibile che nei prossimi anni il sesso sarà sempre più a rischio estinzione e ciò vorrebbe proprio dire che smetteremo di unirci dal punto di vista intimo tra poco meno di quindici anni. La valutazione è stata fatta a partire dagli ultimi studi effettuati sul numero di volte in cui ci si incontra sotto le lenzuola con il partner: le ultime notizie ricordano che negli anni 90 si faceva sesso in media cinque volte al mese, che sono diventate quattro nel 2000 e tre negli ultimi dieci anni.

Ma qual è la causa scatenante? Secondo il dottor Spiegelhalter dell’Università di Cambridge, la colpa potrebbe essere della tecnologia e soprattutto delle continue distrazioni che ci tengono incollati a schermo televisivo o monitor del computer o dello smartphone: in sostanza, ci si distrae sempre di più con operazioni ludiche, giochi o quant’altro, e sempre di meno si dedica del tempo alle persone care.

E ciò, sempre secondo il dottor Spiegelhalter, potrebbe comportare – seppur non in tempi cos’ brevi – la relativa estinzione dell’essere umano.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi