Uccide sorella con acido muriatico: è successo a Valenza

Uccide sorella con acido muriatico

Uccide sorella con acido muriatico e tenta il suicidio, ingerendo la stessa sostanza: è successo a Valenza

Pare sia stata la disperazione a spingere un uomo, un pensionato di 67 anni, ad uccidere la sorella – gravemente malata, da tempo – con l’acido muriatico. Il fatto si è verificato in frazione Frescondino a San Salvatore Monferrato, dove questo Antonino Paratore, che da tempo si prendeva cura della sorella Rosangela, di 73 anni – ha somministrato alla donna dell’acido muriatico, per poi ingerire anche lui la sostanza velenosa.

Subito dopo, avrebbe telefonato ad un prete, carico di angoscia e di disperazione: una disperazione che avrebbe immediatamente allarmato il religioso, il quale si è poi subito precipitato a casa dei Paratore, ed ha lanciato l’allarme. Che non è servito a nulla per salvare Rosangela, giunta in ospedale già in condizioni gravissime, mentre per Antonino – che lotta tra la vita e la morte – grava una pesante accusa di omicidio.

Aveva problemi psicologici molto importanti, Antonino, probabilmente gravato dalla pesantezza della malattia della sorella: in stato di arresto per omicidio, l’uomo è piantonato in ospedale. Adesso, comunque, avranno il loro corso le indagini dei Carabinieri della Stazione di San Salvatore Monferrato, per cercare di capire cosa possa essere accaduto alla famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *