Calvizie genetica: in alcuni casi è determinata da trasmissione cromosoma X

Calvizie genetica: per alcune persone che soffrono di alopecia potrebbero esservi motivazioni legate al cromosoma X

La perdita di capelli riguarda, al giorno d’oggi, un numero sempre maggiore di persone. Uomini ma anche donne, che, di qualunque età – anche se vi sono dei picchi specifici in alcune fasce – rischiano di soffrire di alopecia per diversi motivi.

Ma quali sono i motivi più conclamati di questo disturbo che caratterizza un numero sempre maggiore di persone e che, al giorno d’oggi, è indicativo anche per quel che riguarda la calvizie femminile? I casi di calvizie crescono ogni anno di più, e spesso ci si domanda il motivo di questo disturbo e perché solo ad alcuni accada di perdere i capelli, mentre altre persone ne sono totalmente escluse.

Ebbene, a parte i casi in cui è spiegabile la sensibile perdita di capelli a causa di un farmaco – è tipico il caso della chemioterapia – secondo gli ultimi studi condotti dai ricercatori e studiosi dell’Università di Edimburgo, dietro la perdita di capelli potrebbero celarsi problematiche genetiche, in particolar modo alterazioni o motivazioni legate al cromosoma X, quello ereditato dalle mamme. Questi studi danno spazio per risultati più interessanti anche dal punto di vista terapeutico: infatti, conoscendo la causa scatenante, si auspica che sia presto possibile anche trovare delle soluzioni adeguate a contrastare la perdita di capelli agendo su tecniche specifiche sulla diradazione dei capelli.

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi