564 Posts

Sappiamo tutti che cosa è successo in queste ultime ore a Beirut, città colpita da una fortissima esplosione.
Proprio per questo moltissime persone si stanno mobilitando in merito a ciò che è accaduto e anche sui social sono partite moltissime campagne per donare alla città che ha subito l’esplosione.

Moltissimi video stanno girando sul web e tutti sono increduli ai loro occhi.
I video mostrano inizialmente poco fumo per poi arrivare una fortissima esplosione che ha causato la morte di centinaia di persone.
In quel momento sono subito arrivati i militari e tra di loro anche un italiano che ha voluto rilasciare una sua dichiarazione che ha colpito tutti noi.
”Non ricordo moltissimo di quel momento, come se fossi smarrito. Ricordo un boato fortissimo, indescrivibile. Gli avvenimenti si succedevano molto velocemente ed era difficile mantenere il passo, subito dopo l’esplosione c’è stato qualche attimo di smarrimento perché era del tutto imprevisto, ma ringraziando il Signore stiamo tutti bene”.

”Quando la situazione si è calmata abbiamo fatto subito un controllo tra noi per vedere se qualcuno stava peggio degli altri, ma tutto bene. Io mi sono accorto solo dopo che avevo un po’ di sangue nella mano, ma per fortuna niente di grave. Ci siamo subito rasserenati e uniti in un punto di raccolta più sereno e ci siamo calmati. Noi siamo stati veramente fortunati e tante persone purtroppo no”, racconta il Caporalmaggiore Roberto Caldarulo.
”Era una giornata normale, stavamo preparando tutto ciò che serviva per la prossima attività. I soccorsi sono stati quasi tempestivi, nonostante le strade non fossero al massimo della praticabilità. A dire la verità è stato molto bello vedere la colonna del contingente italiano di Unifil quando sono venuti a prenderci. Siamo arrivati in base verso l’alba, vedere l’alba è l’inizio di un nuovo giorno”, così conclude la confessione scioccante.

In questi ultimi giorni Instagram è letteralmente impazzito per la questione Andrea Damante/Giulia De Lellis.
Tutto ciò nasce dal fatto che i due non si sono più mostrati insieme sui social e i fan più amanti della coppia hanno iniziato a mostrare i loro dubbi.

I due influencer sono tornati insieme da qualche mese, precisamente verso febbraio dopo una pausa lunga due anni.
Tramite le loro storie su instagram si sono sempre mostrati super innamorati e si riempivano di complimenti a vicenda ma ad un certo punto tutto questo è finito e i fans della coppia hanno iniziato a preoccuparsi.
Ma finalmente, dopo tante ore di silenzio, i due hanno parlato in particolare la De Lellis che ha fatto chiarezza tramite le sue storie di Instagram.

‘Finalmente sono tornata a casa mia a Milano’, così inizia il suo discorso social.
Sono tornata a casa dopo un mese e mezzo fuori, lo sapete che siamo stati un pò in vacanza a Forte dei Marmi e tra qualche giorno scenderò a Roma perchè sarà il compleanno di una persona speciale’.
Andrea in tutto ciò non si vede nelle sue storie ma lei tende a chiarire anche questo punto di vista.
‘Voglio farvi vedere una cosa prima che vi spaventate e soprattutto prima di leggere qualche articolo in giro che non mi piace’, e proprio in quel momento la De Lellis mostra la playstation di Damante proprio per far capire che i due stanno ancora insieme.
”E’ sicuramente un momento particolare della nostra vita. Stiamo capendo, sono cambiate un sacco di cose, siamo tutti e due un po’ tristi anche se facciamo finta di nulla. Non abbiamo tanta voglia di parlarne o di condividere. Non abbiamo particolarmente voglia di raccontarci troppo perché vogliamo prima un po’ capirci’‘, conclude così.
Quindi Giulia ci fa sapere che la loro storia procede anche se è un periodo un pò particolare.

Gli ultimi giorni di novembre negli Stati Uniti d’America dovrebbero tenersi le elezioni per il Presidente degli Stati Uniti e i due candidati, fino ad adesso, sono Donald Trump e Joe Biden.
In un’intervista l’attuale Presidente, Donald Trump, dice la sua in merito proprio al suo sfidante.

A novembre nei Stati Uniti si terranno le elezioni per votare il Presidente degli Stati Uniti d’America e i due candidati in questo momento sono soltanto Joe Biden e Donald Trump.
Per qualche giorno molte persone, grazie ad un post su Twitter, hanno creduto alla presenza di un terzo candidato: Kanye West.
Infatti l’uomo qualche settimana fa ha detto ai suoi fans che si sarebbe candidato alle elezioni per diventare il Presidente degli Stati Uniti d’America, fino a ieri quando ha aggiunto che si candiderà per le elezioni del 2024.
Intanto indipendentemente da Kanye West i sondaggi stanno continuando e a quanto pare Joe Biden sta salendo in maniera repentina.

Proprio Trump, in un’intervista al Fox News, ha voluto spendere qualche parola sul suo nemico politico.
”Joe non riesce a mettere due frasi insieme. Ogni tanto lo trascinano fuori dal seminterrato, gli fanno delle domande, lui legge il teleprompter e poi lo riportano giù. Per me è come se non sapesse di essere vivo. C’è da dire anche che è una persona anziana e instabile ed è completamente nelle mani della sinistra radicale che vuole soltanto portare il Paese alla rovina, proprio come il Venezuela”. 
Quindi dure parole quelle di Trump verso Joe Biden.
Infine l’attuale Presidente degli Stati Uniti fa sapere che non ama molto perdere quindi in questo momento, in merito ai sondaggi, preferisce non esprimersi.
‘Non mi piace perdere, non dico nè no nè si, vedremo alle elezioni’, conclude il Presidente.

La Regione Marche è molto famosa per i suoi magnifici posti da girare soprattutto a piedi o in bicicletta ma anche la cucina fa parte di un’altra eccellenza e in questo articolo vogliamo presentarvi quali sono i cibi migliori da asseggiare in vacanza lì!

Le Marche si sa, è un’ottima Regione soprattutto per quanto riguarda il cibo e la prima pietanza di cui parlare è il tartufo.
Per quanto riguarda il tartufo il periodo migliore sarebbe l’autunno e proprio nel mese di ottobre vengono svolte diverse feste a tema, partendo da Sant’Angelo in Vado fino a Pergola. Il Tuber Magnum Pico, ovvero il tartufo bianco, si conserva per periodi brevi e la maturazione avviene in tempi rapidissimi mutandone il colore.
Nonostante ciò il tartufo, proprio per il suo sapore molto forte, non è gradito da tutti ma, un’altro elemento che amano tutti, è proprio l’olio.
L’olio nelle Marche ha un sapore intenso soprattutto per quanto riguarda la Coroncina, il Piantone di Falerone, il Piantone di Mogliano, il Sargano di Fermo e la Carboncella.

Per i palati più raffinati inoltre abbiamo la Casciotta e i formaggi. 
La Casciotta d’Urbino e super famosa e si dice che era uno dei piatti preferiti di Michelangelo. E’ consigliato mangiarla durante il periodo della primavera in quanto è proprio lì che caccia il suo sapore migliore.
La Casciotta comunque si ottiene miscelando il latte di pecora e il latte di vacca di provenienza locale, che viene fatto cagliare a una temperatura di circa 35°C e posto in appositi stampi dove viene pressato manualmente con una particolare tecnica.
Ovviamente oltre la Casciotta anche gli altri formaggi sono molto amati ed erano apprezzati già dalla Roma di Augusto.

Nel podcast ManueleManuelOn, condotto dagli arbitri Manuel Attard e Manuel Mazzoni, è stato ospite l’arbitro Luigi Lamonica e alla fine della diretta Facebook ha voluto raccontare un aneddoto: quando ha conosciuto il black mamba. 

Kobe Bryant è scomparso a fine gennaio del 2020 e da quel momento moltissimi personaggi conosciuti, appena ne hanno l’opportunità, cercano di ricordare nel miglior modo possibile la sua memoria.
Ed è proprio questo il caso.
Nel podcast ManueleManuelOn l’arbitro Lamonica ha voluto raccontare di quando ha arbitrato una partita di Kobe Bryant, alle olimpiadi di Pechino. 
”Lo conobbi alle Olimpiadi di Pechino, subito mi colpì il suo italiano con cadenza perfetta, di cui Kobe ovviamente si vantava. Stavo arbitrando la semifinale e il campione aveva appena sbagliato una schiacciata, con la palla che era finita a metà campo.In quella partita ero primo arbitro e quindi dovevo amministrare io la rimessa di inizio terzo quarto, che doveva fare proprio Kobe. Prima di ricominciare la partita Bryant mi guarda e mi fa fa: ‘Allora, ti stai divertendo?’ e io gli risposi, scherzando: ‘Mi stavo divertendo, finché non hai sbagliato quella schiacciata”.

Conoscendo la mentalità di Bryant l’arbitro sapeva benissimo che cosa aspettarsi da quella battuta.
”Dopo qualche azione- racconta l’arbitro- Bryant rubò palla e volò in campo aperto tirando giù una super schiacciata. Io ero arbitro guida e feci finta di nulla, ma sapevo benissimo che il suo sguardo mi stava cercando. Dopo qualche secondo, ci incrociammo e mi fece un cenno come dire ‘ti è piaciuta eh?’. Poi quasi a fine partire non fischiammo quello che per lui era un fallo chiarissimo. Kobe iniziò ad urlarmi contro ‘Come hai fatto a non vederlo. Era fallo, fischiate queste cose!’. Era davvero arrabbiatissimo, io cercai di tranquillizzarlo spiegandogli per quali motivi non avevamo rilevato il fallo. Da lì in poi segnò tipo 6-7 punti di fila, era inarrestabile. A fine partita mi scusai per non aver visto quel fallo, lui mi fece con un sorriso: “Oggi avete visto il vero Black Mamba!”, conclude così il podcast.

In questi ultimi mesi è andato in onda su Netflix ‘The last dance’, un documentario incentrato sui Chicago Bulls ma soprattutto su Michael Jordan.
Su questo documentario ha voluto mettere voce anche O’Neal.

Su Netflix due mesi fa è sbarcato ‘The last dance’ un documentario incentrato sulla vita sportiva del grande Michael Jordan.
In questo documentario non solo Jordan spiega come ha vissuto la sua carriera ma anche come ha fatto a rapportarsi con gli altri avendo un successo così grande e, a commentare insieme a lui tutti quegli anni, erano presenti anche alcuni suoi compagni di basket come Pippen e Rodman. Gradita la presenza anche di Phil Jackson, allenatore della sua squadra.
Questo documentario ha avuto un grandissimo successo e O’Neal ha comunque voluto dire la sua in un’intervista.
In questa intervista hanno chiesto al campione: ‘faresti mai un documentario del genere?

L’uomo ha dato una risposta che non tutti si aspettavano, semplicemente ‘no’.
‘Fino ad oggi nessuno mi ha mai chiesto di fare un documentario sulla mia vita ma comunque la mia risposta sarebbe no.’ Il motivo a quanto pare ha un nome: Kobe Bryant. 
”Mio fratello non è qui con noi e non voglio che vecchie storie del passato riemergano. Perciò se me lo chiederanno, non lo farò. Quello che è successo fa parte del nostro rapporto e di quello che siamo stati, ma non voglio che ci sia attenzione su quello 15 anni dopo. Si parlerebbe di ‘Oh è stato scambiato’ e ‘Non andavano d’accordo’, e non voglio sentire cose del genere. Tutti girando su Internet possono sapere la storia di quanto è successo. Io voglio che Kobe venga celebrato nella giusta maniera, e anche io allo stesso modo”.
Infine il campione dei Lakers fa sapere che non riesce neanche a guardare gli anelli vinti: ‘Finiranno in cassaforte o in banca ma non li voglio vedere‘.

E’ da poco arrivata una notizia che ha fatto andare tutti su di giri: un ex fidanzato (conosciuto all’interno del programma Uomini e donne) di Gemma, si sposa. Ma di chi stiamo parlando?

In molti ricordano Rocco, ex corteggiatore di Gemma Galgani.
I due si sono conosciuti davanti alle telecamere del programma Uomini e donne ma le cose non sono finite bene.
Inizialmente la loro conoscenza proseguiva a gonfie vele ma non è finita nel migliore dei modi.
Dopo settimane e settimane di litigate quindi i due decisero di mettere un punto alla loro conoscenza ed entrambi sono andati avanti con le loro vite, soprattutto Rocco.
L’uomo al magazine di Uomini e donne ha infatti rivelato che entro settembre convolerà a nozze con la sua compagna.
Nonostante ciò però Rocco ha voluto dire anche qualcosa su Gemma: ”Mi ha deluso come persona e non le perdonerò mai. Il giorno in cui sono uscito dallo studio in lacrime non si è nemmeno alzata dalla sedia”, ha dichiarato la giornale.

Da queste parole vediamo che Rocco prova ancora rabbia nei confronti di Gemma ma adesso è finalmente pronto a voltare pagina con la sua bellissima compagna.
Anche Gemma, dopo la piccola storia d’amore con Rocco è andata avanti.
Infatti la dama, proprio avanti alle telecamere di Uomini e donne, ha incontrato una nuova persona che, a quanto pare, le ha davvero rapito il cuore.
Stiamo parlando di Nicola, giovane ragazzo che è andato in studio soltanto per Gemma.
Nonostante i due sono sempre stati molto criticati sia in studio che sul web hanno continuato la loro conoscenza ma chissà adesso come starà andando tra i due.
Questo non possiamo saperlo dato che le registrazioni del programma sono terminate.

In queste ultime ore in Lombardia è arrivato un forte temporale che ha causato moltissimi danni nelle varie città e paesi, i vigli del fuoco stanno lavorando per aiutare le persone a riparare i danni causati soprattutto per quanto riguarda Brescia.

In queste ultime ore in Lombardia è arrivato un vero e proprio temporale estivo insieme ad una tromba d’aria. Sono stati causati dei fortissimi danni e in queste ore i vigili del fuoco stanno lavorando sono. Comunque le previsioni meteo portano bel tempo nelle prossime ore, per fortuna.
Inoltre il maltempo ha colpito anche l’Alto Adige: le forti piogge e i temporali hanno provocato molti danni ad esempio uno smottamento a San Vigilio di Marebbe su una strada che porta a un rifugio. Per fortuna non ci sono state vittime o feriti, in quanto la frana non ha toccato il centro abitato.
Ci sono stati dei smottamenti anche a San Leonardo in Passiria, a Vipiteno e a Chiusa. Le strade sono diventate torrenti in Val lagarina e a Rovereto, dove sono subito arrivati i Vigili del fuoco che hanno dovuto compiere una quindicina di interventi.

A Brescia invece ha soffiato un vento fortissimo, che è arrivato fino a 130 chilometri all’ora per più o meno due ore.
Alcuni alberi sono caduti su delle auto parcheggiate e si sono formati dei fiumi di fango a causa dei tombini intasati anche nel centro storico.
Inoltre il forte vento ha scoperchiato anche alcuni tetti.
Emilio Del Bono, il Sindaco della città, ha ordinato la chiusura dei cimiteri per almeno due giorni in quanto bisogna attivare alcune verifiche strutturali.
Comunque da lunedì saranno garantite tutte le funzioni funebri ma con accesso limitato ai soli parenti del defunto.

Alessio d’Amato, assessore alla sanità, ha firmato l’ordinanza per lo sgombero dei campi rom a Castel Romano a causa delle varie denunce da parte dei comitati di zona e della stessa Asl di Roma 2 che ha parlato di condizioni precarie.

Alessio d’Amato, l’assessore della sanità della Regione Lazio, in queste ultime ore ha firmato un’ordinanza che prevede lo sgombero dei campi rom che si trovano a Castel Romano. Tutto ciò è avvenuto dopo alcune denunce da parte dei comitati di quella zona e dopo la denuncia stessa dell’Asl di Roma 2 che ha parlato di condizioni precarie a livello di igiene sanitaria. Inoltre, anche molte forze politiche dell’opposizione, hanno lanciato l’allarme.
Tutto ciò però dovrà avvenire da Campidoglio. 
Quest’ordinanza prevede che Roma Capitale ripristini il varco d’accesso al campo con una Polizia locale h24.
”In modo da poter inibire l’accesso al campo alle persone non autorizzate nonché impedire l’introduzione all’interno del campo stesso dei materiali oggetto di incendi e roghi, ovvero di smaltimenti irregolare ed illecito”.

Inoltre, spiega l’assessore nell’ordinanza: ”Si chiede a Roma Capitale di ripristinare la funzionalità dei due depuratori già presenti, entro quindici giorni dalla pubblicazione dell’ordinanza e attivare la rimozione dei materiali abusivamente sversati nelle aree circostanti il Villaggio”.
Infine l’ultimo punto dell’ordinanza prevede: ”Si chiede a Roma Capitale la completa attuazione delle azioni organizzative e funzionali alla chiusura definitiva del villaggio e alla bonifica dell’intera area, nonché al ripristino dei luoghi allo stato originario”.
In questa ordinanza comunque non è stato presentato un ultimatum ma comunque Campidoglio ha già iniziato a muoversi in questo, stamattina, è già partita un’operazione con la polizia locale per la messa in sicurezza della zona presente nell’ordinanza da parte dell’assessore D’Amato.

In queste ultimi giorni Kanye West sui suoi canali social ha fatto sapere della sua candidatura alle elezioni per diventare il Presidente degli Stati Uniti e proprio ieri ha rilasciato un’intervista a Forbes in cui parla degli altri candidati.

Ormai la notizia sembra essere ufficiale: Kanye West si candiderà alle elezioni per il Presidente degli Stati Uniti d’America.
All’inizio moltissime persone erano scettiche riguardante la verità di questa notizia in quanto Kanye, sul suo account Twitter, ha sempre scritto molte cose che poi non ha portato a termine.
E proprio l’altro giorno il cantante ha scritto sui suoi social: ‘Da oggi inizia la mia corsa per diventare il Presidente degli Stati Uniti d’America’.
Questo post inoltre è stato commentato sia da Kim Kardashian, sua moglie, sia da altri personaggi famosi ad esempio Elon Musk.
Proprio ieri però Kanye ha rilasciato un’intervista al famosissimo giornale ‘Forbes’ in cui parla proprio della sua candidatura e dei suoi ‘nemici’.

Kanye West in passato si è sempre dimostrato dalla parte di Trump ed hanno avuto molte collaborazioni insieme e nell’intervista ha parlato anche di questo.
‘Mi toglierò il cappello rosso’, ha dichiarato.
Inoltre in questa intervista veniamo a sapere che il cantante a febbraio ha avuto il virus.
A febbraio ho avuto il virus e l’ho superato. Io amo la Cina. La malattia non è responsabilità del popolo cinese”.
Per quanto riguarda la sua candidatura invece ha detto: ”Questa è una forma di razzismo, supremazia bianca e controllo bianco per dire che tutti i neri hanno bisogno di essere democratici e per supporre che io sia sceso in campo a spaccare gli elettori. Tutte queste informazioni vengono caricate su piattaforme di social media. Inoltre quando dovevo votare avevo paura. Mi è stato detto che se avessi votato su Trump la mia carriera musicale sarebbe finita”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi