Category Archives: Salute e benessere

Home / Salute e benessere
86 Posts

Il vaccino antinfluenzale è consigliato a tutti i soggetti che vogliano evitare la malattia influenzale e che non abbiano specifiche controindicazioni. In questo momento fare un vaccino antinfluenzale è ancora più importante per distinguere i normali sintomi dell’influenza con quelli dell’emergenza sanitaria che stiamo vivendo in questo momento nel mondo. Inoltre la vaccinazione viene offerta gratuitamente a quei soggetti che, per le loro condizioni personali, corrano un maggior rischio di andare incontro a complicanze nel caso contraggano l’influenza.
Ma chi più fare il vaccino antinfluenzale? e soprattutto, chi ne ha diritto gratuitamente?

Innanzitutto diverse categorie hanno il diritto ad un vaccino antinfluenzale gratis.
Sono diverse le categorie invitate a vaccinarsi e per le quali il vaccino è gratis.
Secondo le indicazioni emanate dal ministero della salute chi ne ha diritto sono: le donne che all’inizio della stagione epidemica si trovano in gravidanza e nel periodo “postpartum”, i soggetti dai 6 mesi ai 65 anni di età affetti da patologie che aumentano il rischio di complicanze da influenza, i soggetti di età pari o superiore a 65 anni, bambini e adolescenti in trattamento a lungo termine con acido acetilsalicilico, a rischio di Sindrome di Reye in caso di infezione influenzale, individui di qualunque età ricoverati presso strutture per lungodegenti, familiari e contatti (adulti e bambini) di soggetti ad alto rischio di complicanze (indipendentemente dal fatto che il soggetto a rischio sia stato o meno vaccinato), medici e personale sanitario, forze di polizia, vigili del fuoco, allevatori e addetti al trasporto di animali, veterinari, donatori di sangue.

Poi c’è da dire che, se non si appartiene a nessuno dei gruppi indicati, per vaccinarsi sarà necessario acquistare il vaccino in farmacia (disponibile da ottobre e fino a gennaio), per farselo somministrare dal proprio medico di base. Il ministero della Salute suggerisce di procedere con la vaccinazione entro fine novembre visto che sono necessarie  due settimane per sviluppare gli anticorpi di protezione dal virus. I
Inoltre non si sa di preciso quale sia il prezzo del vaccino in quanto è variabile ma comunque, nella maggior parte dei casi, è compreso tra 15 e 30 euro a dose.

Moltissime persone ogni giorno si pongono l’obiettivo di mettersi/rimanere in forma, vi siete mai chiesti quali sono le migliori verdure che contengono bassa presenza di carboidrati?
Ve lo sveliamo in questo articolo!

Mangiare sano ormai è sempre più un obiettivo che si impongono le persone, non solo per stare in forma fisicamente ma anche perchè è molto salutare.
Quindi quali verdure bisogna prediligere in una sana ed equilibrata dieta?
Innanzitutto i cavolfiori.
Il cavolfiore può essere cucinato in tantissimi modi. Può essere soffritto e sminuzzato oppure può essere schiacciato come una patata fino a formare una gustosa purea. I cavolfiori a volte vengono usati per alleggerire l’impasto della pizza o come ingredienti per la stessa magari accompagnati da uova e formaggio.
Poi abbiamo le patate dolci o la zucca.
Le patate dolci hanno un impatto minore sui livelli di zucchero nel sangue.
Inoltre sono piene di fibre e di vitamine A e C, quindi le patate dolci e zucche possono essere tranquillamente usare per purè alternativi, impasto per pizze, piatti di pasta e stufati.

Poi troviamo le zucchine. 
Anch’esse possono essere usate per realizzare una moltitudine di piatti differenti, infatti con un po’ di creatività possono essere tagliate fino a formare dei filamenti dalla stessa consistenza dei noodles da far saltare poi in padella insieme ai nostri condimenti preferiti. Inoltre un piatto delizioso può essere proprio il risotto con le zucchine, facile da preparare ed ottimo da gustare!
Infine, ma non per importanza, troviamo le melanzane.
Quanti di voi amano la parmigiana? Ecco!
La melanzana può essere anche un delizioso sostituto delle patatine fritte. Basta tagliarle a forma di patatine, condirle e cuocerle o friggerle leggermente in olio d’oliva per ottenere uno spuntino o un contorno gustoso e soddisfacente con meno carboidrati.

E’ da poco iniziato l’autunno ed insieme ad esso è iniziato anche il freddo e il maltempo.
In queste ultime ore però tutta l’Italia è stata colpita da fortissimi diluvi ed alcune zone hanno riportato, purtroppo, dei danni.
Stiamo parlando di Salerno, Napoli, Roma e tantissime altre città.

Proprio stamattina a Salerno è arrivata una fortissima tromba d’aria che, non solo ha buttato giù una decina di alberi, ma ha anche rotto macchine e causato un ferito. 
Addirittura un finestrino di un pullman si è rotto in mille pezzi a causa di un oggetto portato violentemente dal vento.
Alcune strade sono state chiuse per sicurezza e tutto ciò ha causato disagio tra i cittadini.
Inoltre il Sindaco di Salerno dopo qualche ora è arrivato sul luogo per guardare con i suoi stessi occhi l’accaduto.
Ma non sono a Salerno, in tantissime altre zone d’Italia il cattivo tempo ha causato dei danni.
Anche a Napoli, vicino Salerno, si sono presentati dei forti acquazzoni.
Sono state presentate decine di richieste di intervento ai vigili del fuoco, ma per fortuna al momento non si registrano danni di particolare entità come conseguenza della bomba d’acqua che si è abbattuta su Napoli poco dopo le 12,30. Lungo la Tangenziale di Napoli auto a passo d’uomo e molti veicoli fermi lungo la carreggiata destra durante la bomba d’acqua.

Anche a Roma, durante la giornata di mercoledì, c’è stato un forte temporale.
Inoltre è stata sfiorata anche una tragedia in via di Novella, in zona Trieste, dove un grosso ramo è finito su una macchina con all’interno due ragazze: tanta paura ma nessuna conseguenza. A piazza Buenos Aires un ramo ha tranciato i cavi della line tram fermando le linee 3 e 19. Alberi caduti anche nel quartiere Parioli: chiuse alcune strade, a Prati, in via dei Gracchi, a via Flaminia e via Trionfale. Nel quartiere Torrevecchia un grosso albero è precipitato su un’auto parcheggiata.

Il nostro corpo umano, per fortuna , risulta essere una macchina ad ingranaggi davvero perfetta , nonostante noi stessi spesso anche inconsciamente mettiamo in pratica alcuni atti che come fine portano a gravi danni organici.
Spesso prima che si presenti un evento avverso nel nostro organismo , quest’ultimo ci invia tantissimi segnali , che se captati in tempi brevi possono ridurre il danno organico o addirittura evitarlo.
Una patologia che prima di presentarsi definitivamente , nelle 24 ore prima o addirittura giorni prima , invia segnali , è l’ictus.
L’ictus è un danno cerebrale che si verifica quando l’afflusso di sangue diretto al cervello si interrompe improvvisamente per la chiusura o la rottura di un’arteria, nel primo caso si parla di ictus ischemico,mentre nel secondo caso parliamo di ictus emorragico.

Alcuni studi condotti da importanti centri di neurologia specializzati nel trattamento dell’ictus hanno evidenziato tramite uno studio posti su un campione di pazienti , che spesso questa patologia circa ventiquattro ore prima di presentarsi , invia dei segnali che se recepiti possono salvare la vita.
Il primo segnale a presentarsi è l’innalzamento della pressione arteriosa , che è anche il primo fattore di rischio relativo a tale patologia,quindi in caso di pressione alta bisognerebbe contattare subito il medico di famiglia e farsi controllare in maniera più approfondita.
Questo non significa che ogni qual volta ci sia una situazione di ipertensione si debba pensare per forza all’ictus.

Anche il torcicollo spesso è un sintomo da associare ad una danno cerebrale tipico dell’ictus , questo perchè in caso di rottura di un vaso sanguigno e quindi di ictus emorragico i vasi del collo potrebbero portare una forte dolenzia.
A tutto ciò si associa molto spesso un forte dolore alla nuca , ai piedi e spesso anche disturbi visivi e sensazione di paralisi generale.
Con questo vogliamo informarvi che in nel caso si presentino tali segnali , il corpo sta chiedendo aiuto e sarebbe opportuno consultare un medico.

Poche ore fa si sono tenuti i funerali di Maria Paola, giovanissima ragazza napoletana che è morta cadendo dalla moto insieme al suo fidanzato, dopo che il fratello li ha rincorsi con l’auto.
A celebrare la messa è stato Don Patriciello, che ha espresso parole toccanti durante tutto il funerale. 

”È un momento di grandissima tristezza e sofferenza immensa, ma è anche il momento della speranza della vita eterna. Un silenzio assoluto deve accompagnare questa celebrazione: lasciamo fuori dalla chiesa i nostri pensieri, preghiamo per Paola perché venga accolta tra le braccia di Dio, e preghiamo per tutti coloro che soffrono per questa perdita. Qui siamo in chiesa, il luogo dove l’odio tace. Non c’è posto per l’odio in chiesa’, così inizia la messa il parroco, poi continua: ‘Signore, ricordaci che prima dell’orientamento sessuale, del colore della pelle, del conto in banca, viene la persona umana creata a tua immagine e somiglianza. Signore per favore spalma il balsamo, il tuo perdono, distruggi il sentimento di rivalsa e odio che tende a insinuarsi nel cuore di qualcuno, insegna che si deve bramare giustizia e non la vendetta”.

Parola che hanno colpito davvero tutti i presenti: ‘Insegnaci ad avere rispetto per tutti, a inchinarci davanti alla vita di ogni essere umano, ricordaci che ogni uomo è terreno sacro davanti al quale ci dobbiamo inginocchiare. Scusaci Paolè, ti chiediamo perdono per non essere stati capaci di custodire questa tua fragile e preziosissima vita. Oggi dopo tanto parlare vogliamo volgere lo sguardo a te Paola. Sei passata in questo mondo come un fulmine e troppo presto per te è giunta la sera, una tragica, fulminea, terribile sera. Se la morte mettesse davvero la parola fine alla gioia della vita ci sarebbe di che disperarsi, ma noi siamo in una chiesa cristiana cattolica, la stessa dove sei stata battezzata da questo prete che sta celebrando il tuo funerale”.

Uno dei desideri più comuni al mondo è perdere peso mangiando.
Forse è proprio questo il desiderio più innato e consapevole delle donne e degli uomini che si trovano in un’ eterna lotta con l’ago della bilancia.
Moltissime persone vorrebbero avere la possibilità di dimagrire senza rinunciare a quello che, in effetti, è da sempre considerato come uno dei più grandi piaceri della vita, il cibo.

E se vi dicessimo che esiste davvero chi dimagrisce mangiando?
E ovviamente non si parla di una dieta miracolosa che permette di eliminare i chili in eccesso mangiando a volontà.
Qui serverebbe un miracolo. Chiaramente, la risposta è si, bisogna prediligere determinati tipi di alimenti.
Ma se andiamo a considerare le calorie degli alimenti, possiamo capire benissimo come sia possibile mangiare (quasi) a volontà una insalata senza ingrassare, mentre basta una porzione piccola di lasagne per sforare il nostro quadro alimentare perfetto.

Esiste però un metodo che è stato studiato qualche anno fa e che attualmente è molto discusso: questo metodo si chiama dieta antifame, e principalmente consiglia di mangiare alimenti con meno di una caloria per grammo di peso. Ovviamente, però, massima attenzione deve essere fatta ai condimenti: ottimi le verdure, alcuni tipi di tubero, alcuni tipi di frutta (come kiwi, ananas, pera o mela), yogurt, bevanda a base di cocco, avena o mandorla (purché senza zuccheri aggiunti), ma anche riso, ma anche pesce e molluschi, legumi, e albumi d’uovo.
Ovviamente se una persona ha bisogno di perdere molti chili la scelta giusta da prendere è proprio quella di andare da un nutrizionista o un dietologo in quanto, per fare tutto da soli, potrebbero crearsi dei problemi.
Quindi la cosa migliore, a prescindere da tutto, è sempre quella di rivolgersi ad uno specialista.

Nel pieno del lockdown, impossibilitati ad uscire ci siamo sbizzarriti a cucinare e a provare nuove ricette , inevitabilmente abbiamo messo su qualche chilo di troppo a maggior ragione perchè era assolutamente vietato praticare attività sportiva all’aperto.
Con il passare del tempo , i decreti del Governo Conte ci hanno permesso di iniziare a praticare sport all’aperto mantenendo le dovute precauzioni , quasi tutti si sono riversati per strada anche solo per fare una semplice passeggiata.
In questo breve scritto cercheremo di informarvi di quanto è importante fare una piccola passeggiata quotidiana, in primis per mantenere in forma il corpo e per perdere quei chili di troppo che per molti sono un vero problema.

Camminare due ore al giorno sarebbe la miglior attività fisica possibile  in quanto con ciò si fanno dai 5 ai 7 km, se fatta con costanza e determinazione oltre a far dimagrire, apporta numerosi vantaggi al nostro stato di salute: abbassa la pressione arteriosa , riduce i livelli di colesterolo cattivo e tonifica la muscolatura delle gambe in primis e del resto del corpo.
Per chi non fosse abituato a praticare sport , è consigliabile effettuare una visita cardiologica prima di programmare gli allenamenti , affidarsi ad un buon personal trainer e portare con se un braccialetto fitness per registrare i dati di ogni prestazione.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha stabilito che la passeggiata diventa salutare solo al raggiungimento di diecimila passi al giorno, ciò può variare in base al sesso e all’età.
I vantaggi più significativi di una passeggiata a piedi sono i seguenti : migliora il tono muscolare, diminuisce la pressione arteriosa e quindi si abbassa la probabilità di ictus e infarti, tonificazione dei muscoli del torace e quindi i polmoni si espandono e aumenta la quantità di ossigeno e la respirazione diventa più lenta,  i reni fegato e cuore ricevano più ossigeno e ne traggono numerosissimi vantaggi.

 

In queste ultime ore in Lombardia è arrivato un forte temporale che ha causato moltissimi danni nelle varie città e paesi, i vigli del fuoco stanno lavorando per aiutare le persone a riparare i danni causati soprattutto per quanto riguarda Brescia.

In queste ultime ore in Lombardia è arrivato un vero e proprio temporale estivo insieme ad una tromba d’aria. Sono stati causati dei fortissimi danni e in queste ore i vigili del fuoco stanno lavorando sono. Comunque le previsioni meteo portano bel tempo nelle prossime ore, per fortuna.
Inoltre il maltempo ha colpito anche l’Alto Adige: le forti piogge e i temporali hanno provocato molti danni ad esempio uno smottamento a San Vigilio di Marebbe su una strada che porta a un rifugio. Per fortuna non ci sono state vittime o feriti, in quanto la frana non ha toccato il centro abitato.
Ci sono stati dei smottamenti anche a San Leonardo in Passiria, a Vipiteno e a Chiusa. Le strade sono diventate torrenti in Val lagarina e a Rovereto, dove sono subito arrivati i Vigili del fuoco che hanno dovuto compiere una quindicina di interventi.

A Brescia invece ha soffiato un vento fortissimo, che è arrivato fino a 130 chilometri all’ora per più o meno due ore.
Alcuni alberi sono caduti su delle auto parcheggiate e si sono formati dei fiumi di fango a causa dei tombini intasati anche nel centro storico.
Inoltre il forte vento ha scoperchiato anche alcuni tetti.
Emilio Del Bono, il Sindaco della città, ha ordinato la chiusura dei cimiteri per almeno due giorni in quanto bisogna attivare alcune verifiche strutturali.
Comunque da lunedì saranno garantite tutte le funzioni funebri ma con accesso limitato ai soli parenti del defunto.

Secondo gli ultimi dati riportati soltanto in Italia in un anno su quattro mila decessi più di 200 sono ragazzini tra i 17 e i 24 anni.
Tra i 12 e i 17 anni il 15% dei ragazzi con genitori poco comprensivi ha pensato al suicidio mentre l’8% con genitori più apprensivi.

A settembre dell’anno scorso, durante la giornata mondiale di prevenzione al suicidio, l’Ospedale pediatrico di Roma Bambino Gesù ha diffuso dei dati che hanno lasciato letteralmente tutti a bocca aperta. Negli ultimi otto anni le richieste al pronto soccorso a livello di suicidio sono aumentate di 20 volte e l’età media è anche super scesa infatti ci sono stati dei casi di bambini di anche 10 11 anni.
In questi giorni sono stati pubblicati dei risultati di un’indagine in cui hanno ‘analizzato’ alcuni ragazzi tra i 13 e i 17 anni. Le domande che veniva fatte erano tipo: ‘Hai mai preso seriamente in considerazione di tentare il suicidio negli ultimi 12 mesi?” oppure “Negli ultimi 12 mesi, quante volte sei stato così preoccupato per qualcosa che non riuscivi a dormire la notte?’. Il risultato ha mostrato un aspetto davvero drastico.

Il risultato mostra che all’incirca un adolescente su 6, ovvero il 14% ha pensato al suicidio per quanto riguarda l’ultimo anno mentre il 9% ha vissuto episodi che hanno causato attacchi di forte ansia.
In tutto ciò la prevalenza aggregata di ragazzi che hanno pensato al suicidio è molto più alta per quanto riguarda i paesi a reddito medio-alto (il 17% contro l’11%), mentre gli attacchi di ansia sono leggermente più diffusi nei paesi più poveri (nel 10% dei rispondenti dei paesi a basso reddito contro il 9% di quelli più ricchi).
Infine però c’è da dire che nella maggior parte dei paesi troviamo sia le persone che vivono una vita ‘economica’ medio-alta e sia persone che vivono un livello medio-basso.

L’ex protagonista e l’attuale professionista di Amici sembrano proprio essersi fidanzati definitivamente.
I due inizialmente non si mostravano molto in pubblico ma, a quanto pare, qualcosa tra i due è cambiato.

E’ stata una storia un pò travagliata, almeno inizialmente.
Lei professionista di ‘Amici’ programma condotto da Maria De Filippi e lui ballerino/studente di latino americano.
A quanto pare i due si sono innamorati proprio durante le prove di danza peccato che lei fosse sposata con Raimondo Todaro, anche lui ballerino di balli latini però a ‘Ballando con le stelle’ programma condotto da Milly Carlucci.
Inizialmente anche Raimondo aveva espresso la sua disapprovazione per ciò che stava succedendo tra i due ma, dopo qualche mese, sembrerebbe essere arrivato il sereno.
Infatti proprio qualche giorno fa lui fa un post sul suo canale Instagram in cui ringrazia l’ex moglie per la bellissima storia d’amore che hanno avuto e spiega che, a volte, le cose non sempre vanno come si vorrebbe e che l’amore cambia.
Nonostante tutto rimarrà sempre un bellissimo rapporto tra i due, soprattutto perchè hanno una figlia.

Dopo queste dichiarazioni sia da parte di lui che da parte di lei sembrerebbe essere arrivato il sereno anche tra Valentin e Francesca.
Proprio l’altra sera qualche fan della coppia li ha avvistati a cena in un ristorante in atteggiamenti molto intimi e li ha ‘segnalati’ alla pagina Isa e Chia.
Ma diciamo che la conferma è arrivata oggi proprio dalle storie instagram dei diretti interessati.
Infatti nelle storie di Valentin si vede la mano si lui unita alla mano di una donna sdraiata su un lettino a mare mentre nelle storie di lei si vede lo stesso lettino. Sarà la mano di Francesca nelle storie instagram di Valentin?