Category Archives: Tecnologia

Home / Tecnologia
56 Posts

Ormai in America esistono già da un pò e finalmente arrivano anche in Italia.
Dal prossimo aggiornamento Facebook sarà possibile creare un vero e proprio avatar personalizzato e crearlo a nostra immagine e somiglianza.

Questo tipo di emoji sui telefoni Apple c’è già da anni ed ora anche Facebook ha voluto ‘adattarsi’ infatti dal prossimo aggiornamento sarà possibile creare un avatar che ci assomiglia quanto più è possibile.
Inoltre in questi giorni i social stanno lanciando delle tantissime novità a partire da Instagram che crea filtri nuovi ogni giorni, moltissime persone, soprattutto per quanto riguarda gli influencer, in questi giorni stanno creando dei filtri personalizzati che possono usare tutte le persone iscritte al social.
Inoltre sappiamo anche che Giphy, famosa società di GIF, prossimamente sarà integrata su Instagram.
Anche whatsapp ha presentato i suoi aggiornamenti dando la possibilità di fare videochiamate fino ad otto persone.
Dopo tutte queste novità anche Facebook ha voluto adeguarsi ed è partito da Messenger Rooms fino ad arrivare ai nuovi avatar.

Ma come si fa a creare su FB un avatar personalizzato? In realtà è molto semplice.
Per creare il proprio avatar su Facebook basta andare su un post qualsiasi ed entrare nei commenti. Cliccando un commento si presenterà un’icona a forma di faccina e proprio grazie a quest’icona si potrà creare il proprio avatar personalizzato.
C’è la possibilità di modificarlo in tutti i punti di vista a partire dai capelli, la forma e il colore degli occhi, labbra carnose o sottili, colore della pelle, aggiungere occhiali da vista o da sole.
Una volta creata la propria icona digitale sarà possibile usarla sempre sia per quanto riguarda i commenti che i post stessi, andando sempre a cliccare sull’icona a forma di faccina.

4 valvola-pop-off-universale-benzina-type-7-simoni-racing

4 valvola-pop-off-universale-benzina-type-7-simoni-racingSpesso e volentieri, capita di dimenticarsi le scadenze: ad esempio il pagamento del bollo, ma anche il giorno in cui portare la propria auto a cambiare le gomme in vista del cambio in inverno. Le situazioni possono essere le più disparate, ma è abbastanza facile intuire come la sicurezza auto dovrebbe essere messa tra le priorità e segnarsi bene tutte le varie attività da svolgere sul calendario con la matita rossa.More Link

9 mario-1558068_960_720

9 mario-1558068_960_720Quali sono i migliori giochi arcade della storia?

Riassumerlo è molto difficile, considerato che chi ha qualche anno in più sulle spalle ben rammenta i pomeriggi trascorsi nelle sale giochi di città.

Niente ci vieta tuttavia di cercare di stilare una piccola classifica, cominciando dal mitico Puzzle Bobble, oggi replicabile anche online, con la sua frenesia, i suoi colori e il suo divertimento sfrenato: un vero e proprio must che si è proposto in tante versioni nel corso degli anni, e che sembra essere ben lungi dall’aver esaurito la propria straordinaria attrattività.More Link

Eclissi totale di luna

Eclissi totale di luna per un periodo di 103 minuti: il 27 luglio anche gli italiani potranno essere tra coloro che potranno visionare questo evento di grande fascino e rilevanza scientifica. Ecco di cosa si tratta e come visionare questo evento importante

Sarà visibile anche dal territorio italiano la prossima eclissi totale di luna che avverrà il 27 luglio dell’anno in corso: essa affascinerà la calda giornata estiva, dove con molta probabilità le condizioni meteo saranno ottimali ed essa sarà ben visibile durando per ben 103 minuti. Questa eclissi, insomma, verrà considerata come un fenomeno molto raro e straordinario, e come il più lungo del secolo.

Il fenomeno straordinario sarà previsto dalle ore 21 e 30 fino alle 23 e 14 per la sua totalità ma l’intero arco temporale che prevede il fenomeno anche nella sua parzialità sarà dalle ore 19 e 13 fino alle ore 02 e 31.

L’eclissi totale di luna del 27 luglio sarà la più lunga del 21° secolo e per questo sarà uno spettacolo da non perdersi: l’eclissi lunare avviene quando l’ombra della terra, illuminata dal sole, crea un oscuramento totale della luna o parziale nel caso dell’eclissi parziale di luna.

Durante l’eclissi la luna assume un colore rossastro causato dallo scattering di Rayleight.

Truffe WhatsApp

Truffe WhatsApp: la tecnologia ha reso il terreno molto fertile a chi opera nell’illegalità cercando con ogni mezzo di truffare il prossimo. Messaggi bancari fittizi su WhatsApp starebbero mettendo a rischio i clienti di Unicredit

Difendersi dalle truffe associate ai nuovi mezzi tecnologici è diventata ormai una cosa “normale”, in quanto i sistemi informatici hanno insegnato a tutti che i benefici da essi portati sono tali soltanto se va prestata la massima attenzione.

Le truffe su WhatsApp vedono chi delinque inviare messaggi per conto degli Istituti bancari ed in particolar modo dalla Banca Unicredit ai propri clienti: i messaggi riguardano problematiche riguardanti il conto corrente e sono atti a spingere il mal capitato a compilare dei form aperti cliccando su dei link specifici presenti nel messaggio fittizio.

Dopo che il cliente avrà compilato la scheda con ogni dato sensibile, che avrà tutta l’aria di essere una scheda presente all’interno del sito ufficiale, il truffatore sarà in grado anche di svuotare totalmente i soldi contenuti all’interno del conto corrente.

Sarà importante essere a conoscenza dei metodi usati dalle banche per contattare i propri clienti che non prevedono certamente l’utilizzo di messaggistica di alcun genere ma bensì metodi più affidabili come quelli di contattare il cliente via telefono dando ad egli ogni opportuna garanzia.

Sostituzione batterie iPhone

Sostituzione batterie iPhone: qual è stata la conseguenza di questa situazione?

Da ormai diverse settimane a questa parte, per quel che concerne il settore della telefonia mobile gestito dalla grande azienda tecnologica statunitense Apple, l’argomento che, più di tutti, è stato sulla bocca di tutti, riguarda senza ombra di dubbio il cosiddetto scandalo che ha coinvolto gli iPhone. Secondo alcuni, infatti, il calo delle prestazioni dei melafonini sarebbe stato frutto di una obsolescenza programmata da parte della casa di Cupertino: una mossa messa in atto per vendere ancora più terminali.

Un’accusa gravissima, che tuttavia Apple ha rispedito al mittente. Tanto più che il gigante americano, per correre ai ripari, ha anche messo in atto una campagna di sostituzione delle batterie degli iPhone ad una cifra particolarmente scontata: soltanto 29 euro, a fronte delle 89 euro previste.

Un fattore, questo, che tuttavia, secondo alcuni autorevoli analisti, potrebbe andare a porre un freno piuttosto forte nelle vendite degli iPhone. Si stima, infatti, che la prospettiva, da parte dei clienti, di poter sostituire la batteria del proprio melafonino ad una cifra così bassa, farebbe propendere molti di essi per un mantenimento dell’apparecchio per almeno un altro anno ancora. In sostanza, alcuni, dopo aver cambiato la batteria, deciderebbero di non comprare un nuovo apparecchio per diversi mesi almeno, per una possibile perdita percentuale di vendite pari a circa il 4%.

Scandalo iPhone

Scandalo iPhone: per contrastare quanto accaduto, la nota azienda di Cupertino ha predisposto la sostituzione delle batterie

Sono state delle giornate, soprattutto quelle iniziali del mese di gennaio, particolarmente tribolate per la nota azienda tecnologica statunitense Apple. Il colosso di Cupertino, infatti, da alcune settimane a questa parte si ritrova costretta a far fronte di una gravissima problematica: una sorta di scandalo che, ben presto, è sfociato presso vari siti, blog e spazi dedicati al settore della telefonia mobile, interessando anche molti esperti e addetti ai lavori. E che, secondo alcuni, poteva tramutarsi in una sorta di obsolescenza programmata circa gli iPhone.

Apple, tuttavia, ha prontamente respinto tali accusa fornendo un comunicato ufficiale, e ribadendo che fino a questo momento non ha mai fatto nulla che potesse minare l’esperienza dei propri utenti con gli iPhone. Ragion per cui, quasi in segno di scuse, e nella speranza di riacquisire la fiducia perduta, Apple ha diramato una nuova, importantissima campagna valevole per i propri iPhone.

Chi possiede un iPhone, infatti, può provvedere a far sostituire la propria batteria, presso il centro assistenza, ad un prezzo estremamente scontato, pari ad appena 29 euro. Una cifra certamente molto bassa, dal momento che tale operazione, di norma, richiede un costo di ben 89 euro, ossia di 60 euro superiore. E la campagna, a quanto sembra, sarà valida anche per gli utenti che non hanno ancora subito l’usura della batteria del proprio iPhone.

Scandalo batterie iPhone

Scandalo batterie iPhone: cosa accadrà agli iPad? Ecco le notizie rilevanti delle ultime settimane in merito

L’argomento più forte degli ultimi mesi, per quanto concerne il settore della telefonia mobile gestito dalla nota azienda tecnologica statunitense Apple, è stato senza ombra di dubbio quello che ha riguardato il cosiddetto scandalo delle batterie degli iPhone. Una grana non da poco, e che la casa di Cupertino, per evitare che potesse sfociare in un clamoroso problema, ha cercato di risolvere nella maniera più diplomatica possibile: respingendo, innanzitutto, le accuse di una obsolescenza programmata, e, in seguito, diramando una campagna di sostituzione delle batterie ad un prezzo fortemente scontato. Il quesito che, tuttavia, a quel punto si sono chiesti in molti è stato: e per quanto riguarda gli iPad, che cosa succederà?

Effettivamente, molti utenti che utilizzano un iPhone, possiedono e sfruttano anche un iPad, ossia un tablet contrassegnato dall’iconico frutto morsicato di Apple. Ma il problema potrebbe essere esteso anche a questo device?

Fortunatamente, pare che gli iPad non siano interessati da questo problema, dal momento che parliamo di situazioni completamente differenti. Anche perché, in fin dei conti, le batterie dei tablet di Apple sono molto più grandi rispetto a quelle degli iPhone, per cui non dovrebbero verificarsi delle cadute prestazionali programmate. Insomma, se avete un iPad potete dormire sonni piuttosto sereni.

Robot sotto stress

Robot sotto stress, agiscono esattamente come l’essere umano: ecco quali sono le novità che emergono da recenti ricerche scientifiche

L’uomo non è invincibile, e questa è sicuramente una verità abbastanza rilevante, nella vita di tutti i giorni: per questo, sono state inventate le macchine ed i robot, in grado sostanzialmente di arrivare lì dove non arrivano le persone, lì dove le forze umane sono minori rispetto alle necessità ed alle esigenze. Le macchine hanno in qualche modo, infatti, superato la forza umana, e permettono così di raggiungere degli obiettivi di velocità che molti di noi non possono raggiungere.

Ma stando alle ultime notizie ed informazioni che sono state pubblicate in merito alla capacità dei robot di agire, pare che “sotto stress” essi reagiscono esattamente come l’essere umano: se messi sotto pressione, da un lato provano paura e timore e dall’altro lato essi sono in grado di aguzzare l’intelletto e l’ingegno ed agire con maggior forza. La loro intelligenza artificiale, quindi, è in qualche modo ottimizzata da una possibile nascita delle emozioni che emerge da questo sistema artificiale: la ricerca che è stata condotta dai ricercatori dell’Università Federico II di Napoli e di quella inglese di Plymouth è stata pubblicata, proprio di recente, sulla rivista Plos One.

Samsung Galaxy A8 gamma A

Samsung Galaxy A8 gamma A: è questa l’interessante e sempre più rilevante novità che riguarda questo dispositivo tecnologico di casa di produzione sudcoreana

Il Samsung Galaxy A8 potrebbe essere un device praticamente rivoluzionario, in quanto andrà letteralmente a stravolgere la famiglia A: è questo ciò che sta emergendo dalle ultime novità in merito a questo tipo di dispositivo che, come è noto, sta tra l’altro promettendo molto bene per l futuro. Ed i fan sono sempre più in fervida attesa per quel che riguarda l’arrivo di un dispositivo telefonico come questo.

Tra l’altro, come si apprende da recenti indiscrezioni, infatti, sembra proprio che l’obiettivo della casa di produzione sudcoreana Samsung sia quello di unificare l’intera linea, analogamente a quanto fatto con gli smartphone che annualmente escono sotto l’effigie S.

Ed i vantaggi di questa interessante scelta potrebbero essere più di quelli che si osa immaginare. In questo modo, non avremo più continue riproposizioni di Samsung Galaxy A3, A5 o A7, ma soltanto dei Samsung Galaxy A8 e A8 Plus, che annualmente dovrebbero riesordire sul mercato internazionale (non si sa ancora se sempre con questa nomenclatura, o se si passerà di anno in anno ad A9, A10 e così via) con caratteristiche e peculiarità migliorate.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi