Category Archives: Turismo

Home / Turismo
21 Posts

La Regione Marche è molto famosa per i suoi magnifici posti da girare soprattutto a piedi o in bicicletta ma anche la cucina fa parte di un’altra eccellenza e in questo articolo vogliamo presentarvi quali sono i cibi migliori da asseggiare in vacanza lì!

Le Marche si sa, è un’ottima Regione soprattutto per quanto riguarda il cibo e la prima pietanza di cui parlare è il tartufo.
Per quanto riguarda il tartufo il periodo migliore sarebbe l’autunno e proprio nel mese di ottobre vengono svolte diverse feste a tema, partendo da Sant’Angelo in Vado fino a Pergola. Il Tuber Magnum Pico, ovvero il tartufo bianco, si conserva per periodi brevi e la maturazione avviene in tempi rapidissimi mutandone il colore.
Nonostante ciò il tartufo, proprio per il suo sapore molto forte, non è gradito da tutti ma, un’altro elemento che amano tutti, è proprio l’olio.
L’olio nelle Marche ha un sapore intenso soprattutto per quanto riguarda la Coroncina, il Piantone di Falerone, il Piantone di Mogliano, il Sargano di Fermo e la Carboncella.

Per i palati più raffinati inoltre abbiamo la Casciotta e i formaggi. 
La Casciotta d’Urbino e super famosa e si dice che era uno dei piatti preferiti di Michelangelo. E’ consigliato mangiarla durante il periodo della primavera in quanto è proprio lì che caccia il suo sapore migliore.
La Casciotta comunque si ottiene miscelando il latte di pecora e il latte di vacca di provenienza locale, che viene fatto cagliare a una temperatura di circa 35°C e posto in appositi stampi dove viene pressato manualmente con una particolare tecnica.
Ovviamente oltre la Casciotta anche gli altri formaggi sono molto amati ed erano apprezzati già dalla Roma di Augusto.

Alessio d’Amato, assessore alla sanità, ha firmato l’ordinanza per lo sgombero dei campi rom a Castel Romano a causa delle varie denunce da parte dei comitati di zona e della stessa Asl di Roma 2 che ha parlato di condizioni precarie.

Alessio d’Amato, l’assessore della sanità della Regione Lazio, in queste ultime ore ha firmato un’ordinanza che prevede lo sgombero dei campi rom che si trovano a Castel Romano. Tutto ciò è avvenuto dopo alcune denunce da parte dei comitati di quella zona e dopo la denuncia stessa dell’Asl di Roma 2 che ha parlato di condizioni precarie a livello di igiene sanitaria. Inoltre, anche molte forze politiche dell’opposizione, hanno lanciato l’allarme.
Tutto ciò però dovrà avvenire da Campidoglio. 
Quest’ordinanza prevede che Roma Capitale ripristini il varco d’accesso al campo con una Polizia locale h24.
”In modo da poter inibire l’accesso al campo alle persone non autorizzate nonché impedire l’introduzione all’interno del campo stesso dei materiali oggetto di incendi e roghi, ovvero di smaltimenti irregolare ed illecito”.

Inoltre, spiega l’assessore nell’ordinanza: ”Si chiede a Roma Capitale di ripristinare la funzionalità dei due depuratori già presenti, entro quindici giorni dalla pubblicazione dell’ordinanza e attivare la rimozione dei materiali abusivamente sversati nelle aree circostanti il Villaggio”.
Infine l’ultimo punto dell’ordinanza prevede: ”Si chiede a Roma Capitale la completa attuazione delle azioni organizzative e funzionali alla chiusura definitiva del villaggio e alla bonifica dell’intera area, nonché al ripristino dei luoghi allo stato originario”.
In questa ordinanza comunque non è stato presentato un ultimatum ma comunque Campidoglio ha già iniziato a muoversi in questo, stamattina, è già partita un’operazione con la polizia locale per la messa in sicurezza della zona presente nell’ordinanza da parte dell’assessore D’Amato.

E’ stato approvato un Programma promozionale turistico 2020 nella giunta regionale. L’unico obiettivo è quello di far venire molti turisti in tutta Italia ma soprattutto nella Regione Marche.  

Il Programma promozionale turistico 2020 approvato dalla regione ha varie strategie e obiettivi concreti e puntuali.
Questi obiettivi sono stati elaborati a inizio anno e poi sono stati rimodulati durante l’emergenza sanitaria: essi disporranno, tra risorse del bilancio regionale e fondi Por Fesr 2014-2020, di 22 milioni e 270 mila euro.
Come prima cosa troviamo il rafforzamento e riposizionamento del brand Marche sia verso l’Italia che verso l’estero. “Sono stati considerati i risultati importanti degli ultimi tre anni per l’incremento di molte presenze turistiche in regione”, potenziando le azioni promozionali.
L’assessore regionale al Turismo e Cultura, Moreno Pieroni, ha spiegato bene come andranno le cose: “Come siamo tutti consapevoli il turismo in ogni filiera ha risentito e ne risente pesantemente a causa delle misure che sono state messe in atto per l’emergenza sanitaria che stiamo vivendo. Abbiamo individuato un complesso di attività di comunicazione e promozione, puntando agli elementi di differenziazione dell’offerta, rendendoli punti di forza per una maggiore attrattività, che abbia come messaggio forte: tante offerte ma unico brand”, conclude l’assessore.

Inoltre ricordiamo che moltissime spiagge della Regione hanno ricevuto la bandiera blu per il mare super pulito e limpido e all’incirca quattro stelle (il massimo è cinque).
Ma non solo, la Regione presenta tantissime attività da svolgere e non soltanto andare in spiaggia. 
Infatti le Marche presentano enormi parchi da visitare, tantissimi castelli e montagne da scalare, ed infine c’è la possibilità di praticare tantissimi sport, per chi fosse appassionato e non vuole fermarsi durante l’estate.
Ad esempio andare in bici, scalare montagne, trekking e tantissimo altro.

L’estate è alle porte e la Foundation for Environmental Education sta assegnando il vessillo per quanto riguarda la qualità dell’acqua e il mare nelle Marche si conferma come sempre al top.
Inoltre in Regione sono stati premiati anche sei approdi turistici.

In questi giorni la Fondazione per l’educazione ambientale tra attribuendo le bandiere blu e il mare delle Marche si è posizionato al quarto posto insieme alla Puglia con ben quindici località premiate.
Le quindici località sono state premiate in base al numero di spiagge e approdi turistici.
Per quanto riguarda gli approdi turistici troviamo: Marina dei Cesari a Fano per l’area pesarese; per il fermano invece c’è Marina di Porto San Giorgio, il porto della Rovere a Senigallia. Per quanto riguarda l’ascolano troviamo il porto di San Benedetto del Tronto, Marina Dorica ad Ancona e il porto di Numanaper la provincia dorica mentre per il fermano c’è Marina di Porto San Giorgio. 

Mentre i quindici comuni che hanno la possibilità di appendere le bandiere blu (ovvero mari più puliti d’Europa) troviamo: per l’ascolano abbiamo Cupra Marittima (Lido), Grottammare e San Benedetto del Tronto, per il fermano abbiamo Fermo (Lido di Fermo Casabianca, Marina Palmense) e Pedaso mentre per quanto riguarda la parte dorica abbiamo Senigallia, Ancona (Portonovo), Sirolo (Sassi Neri, San Michele, Urbani) e Numana (bassa, alta, Marcelli).
Infine per la provincia di Pesaro-Urbino troviamo Gabicce Mare (Lido) ,Pesaro (Sottomonte), Fano (Sassonia, Torrette), Mondolfo (Marotta).
Per quanto riguarda le bandiere blu al primo posto troviamo la Liguria con ben 32 bandiere blu, al secondo posto la Toscana con 20 bandiere blu, al terzo posto la Campania con 19 bandiere blu ed infine troviamo le Marche con 15 bandiere blu.
Invece per quanto riguarda gli approdi turistici le Marche sono al sesto posto in quanto si aggiungono anche la Sardegna e il Friuli Venezia Giulia. 

Puntura zanzare pericolosa

Puntura zanzare pericolosa: è bene effettuare una giusta profilassi quando si va all’estero

La notizia che è stata comunicata di recente, in merito a quanto è accaduto circa due mesi fa ad un ragazzo britannico di soli 27 anni, ora in coma ricoverato in un ospedale della Cambogia perché punto da una zanzara che gli ha provocato un avvelenamento del sangue, ha fatto emergere nuovamente l’importanza della giusta profilassi.

Mai come adesso, in un periodo di vacanze in cui molte persone soggiornano all’estero, è importante ricordare che quando si va fuori dall’Italia è bene informarsi circa i rischi ed i pericoli ai quali si va incontro, come, appunto, quello legato alla puntura di insetti. E nello specifico le zanzare possono essere portatrici di non poche infezioni e malattie, non solo agli adulti ma chiaramente anche ai bambini: bisogna quindi ricordare l’importanza di effettuare i dovuti test e le dovute profilassi, specialmente quando si va in paesi in cui si possono contrarre malattie davvero pericolose come ad esempio malaria, febbre gialla, tifo o anche diarrea del viaggiatore.

Problematiche, queste, non solo respiratorie ma anche febbrili e dermatologiche, che vanno quindi tenute sotto controllo attraverso specifici vaccini in grado, sicuramente, di salvare molte vite.

Turista americana violentata

Turista americana violentata: la ragazza, in vacanza a Firenze, racconta alle amiche di essere stata stuprata da un uomo conosciuto in discoteca

Una turista americana è stata violentata a Firenze: è quanto è accaduto nelle ultime ore, quando una giovane donna di 24 anni è rientrata nel bed and breakfast in cui alloggia con le amiche, alle 6 del mattino, insieme ad un uomo che poi si è perso di vista.

Turista americana violentataIn lacrime e visibilmente spaventata, la ragazza ha raccontato di essere stata vittima di una violenza e le amiche hanno deciso di allertare le forze dell’ordine ed il 118: attualmente, dalle prime ricostruzioni fatte dai carabinieri sulla base dei racconti della ragazza, è emerso che la turista si sarebbe fermata per tutta la notte a ballare in una discoteca del centro di Firenze, e poi si sarebbe allontanata insieme ad un uomo.

Al rientro al b&b, la ragazza avrebbe dichiarato alle sue amiche di essere stata stuprata dall’uomo che, secondo le prime ricostruzioni, potrebbe non essere un italiano: adesso le indagini hanno avuto inizio e i carabinieri stanno studiando, attraverso le telecamere di sorveglianza, i movimenti della ragazza e dell’uomo per capire cosa possa essere accaduto davvero in quella notte.

notre dame

Oggi ti guiderò alla scoperta delle cattedrali più belle del continente europeo, partendo subito dall’Italia, passando dall’Austria e dalla Francia, fino ad arrivare alla Spagna.

Probabilmente la cattedrale più bella d’Europa o addirittura del mondo è quella di Roma. Il duomo di San Pietro si trova nella capitale italiana a confine con la città del Vaticano. È qui che il Papa predica la messa al suo grandissimo pubblico di fedeli.More Link

Allarme afa in Italia

Allarme afa in Italia: ben dieci città italiane saranno colpite da ondate di calore eccessive, fino a 40 gradi

Ci saranno importanti ondate di calore nei prossimi giorni, in tutta Italia: è quanto sembra emergere dalle ultime informazioni sul meteo nazionale, di cui gli esperti lanciano l’allarme, raccomandando ai più anziani ed alle persone più debilitate di uscire il meno possibile nelle ore più calde della giornata. È allarme afa in tutta Italia: e pare che questo allarme sarà ancor più importante ne week end, motivo per cui è stato necessario approfondire la situazione informando i cittadini sul picco di calore.

Ben dieci, a quanto pare, saranno le città in assoluto più colpite dall’afa: in gran parte delle città italiane, secondo quanto è stato tra l’altro affermato anche dal Ministero della Salute, ci sarà un livello rosso di tipologia tre, che allarmerà ben dieci città. E gli effetti potranno essere davvero devastanti per i cittadini e per la salute delle persone, anche di chi non è a rischio come anziani, bambini piccoli, gestanti e pazienti affetti da patologie croniche. Ad avere la peggio saranno soprattutto città del nord, sempre più colpite dall’afa, come ad esempio Bologna, Bolzano, Brescia, Perugia, Firenze, Torino e Pescara. E pare che proprio in queste città si raggiungeranno addirittura i 40 gradi.

Bilancio assalto a Londra

Bilancio assalto a Londra: l’attentatore era un uomo di 52 anni con precedenti penali. Isis rivendica

Sono quattro i morti, compreso l’attentatore, durante l’attacco a Londra che si è consumato nella giornata di ieri. Un vero e proprio attacco terroristico che forse avrebbe potuto determinare un numero ancora maggiore di morti, vista la modalità con cui si è sviluppato: nella giornata di ieri, infatti, un uomo di 52 anni, con precedenti penali, ha noleggiato un suv e si è diretto verso il ponte di Westminster, provocando la morte di due persone, e decine di feriti.

Poi, è sceso velocemente dall’auto e si è diretto, armato di coltello, verso il Parlamento. È stato bloccato quasi immediatamente dalle forze di polizia che hanno subito aperto il fuoco e che lo hanno ucciso, ma l’attentatore, di nome Khalid Masood, è riuscito anche ad uccidere un poliziotto. Le vittime civili, invece, sono una donna di 43 anni di origini spagnole, Aysha Frade, che di professione faceva l’insegnante, e un turista americano che si trovava in vacanza con la moglie, Kurt Cochran.

Secondo le prime indiscrezioni, l’assaltatore aveva 52 anni, era nato nel Kent ed aveva dei precedenti penali. E non era sconosciuto ai servizi segreti britannici che hanno semplicemente commesso l’errore di considerare l’uomo come un elemento che non avrebbe potuto arrecare così tanta paura e così tanti danni.

L’assalto è stato rivendicato, come attacco terroristico, dall’Isis.

barcellona

Barcellona è una delle principali città della Spagna, capitale della regione autonoma della catalogna. La città è molto ampia e conta più di 1 milione e mezzo di abitanti. La storia di Barcellona affonda le sue radici nell’antichità, sembra infatti che il primo insediamento sia sorto in questa zona nel III secolo a. C. Raggiungerne Barcellona dall’Italia è molto semplice e relativamente poco costoso, per questo motivo sono tantissimi gli italiani che giungono in Spagna proprio per visitare questo luogo.More Link

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi