Category Archives: cultura e spettacolo

Home / cultura e spettacolo
177 Posts

In Italia sono presenti tantissimi giochi di carte ma vi siete mai chiesti quali sono i giochi principali per quanto riguarda la Regione Marche? 
Ve li spieghiamo in questo articolo.

Moltissime persone ogni giorno si riuniscono per fare una rilassante partita a carte e ci sono moltissimi giochi presenti nella tradizione marchigiana.
Partiamo con ‘La bestia a cinque carte‘.
La bestia a cinque carte è un gioco molto diffuso nelle Marche, si tratta di una variante della briscola, anche se inizialmente somigliava molto di più al tressette. Si gioca a quattro o cinque persone con un mazzo di 40 carte.
Poi abbiamo il gioco petrangola.
Petrangola  si effettua con tanti giocatori e con l’utilizzo di uno o più mazzi di carte piacentine. Lo scopo di questo gioco è quello di ottenere il punteggio più alto: la partita infatti si conclude con una sfida fra gli ultimi due giocatori rimasti. Si possono utilizzare le fiche che indicano sia la quota del singolo giocatore, sia la sua “vita”, in tutto se ne hanno tre a disposizione.

Ultimo gioco, ma non per importanza, è il ‘gioco del trucco‘.
Il gioco del trucco ha origini argentine anche se c’è qualcuno che sostiene che il gioco provenga dai paesi arabi.
Questo gioco si basa soprattutto sull’arte del bluff, infatti si gioca in coppia e con un mazzo di 40 carte e la sfida può essere composta da due, tre o quattro coppie. Al sette e mezzo invece non servono presentazioni, è uno dei giochi di Natale fra i più diffusi in tutta la penisola, ma in particolare nelle Marche. Chi di noi non ha mai “sballato”, facendo un punteggio più alto di sette e mezzo, lasciando la vittoria al banco?

In queste ultime settimane si è parlato tanto di un influencer di nome Marco, in arte Iconize.
Qualche mese fa il ragazzo tramite le sue storie instagram aveva dichiarato di aver subito violenza da parte di alcuni ragazzi omofobi, peccato che adesso pare essersi tirato indietro.

In questi ultimi giorni non si fa altre che parlare di Iconize, famoso influencer seguito soprattutto per la sua ironia e per i suoi tik tok.
Ma da cosa è partito il tutto?
Qualche mese fa Iconize tramite alcune storie instagram ha fatto sapere ai suoi fans di aver subito un’aggressione da parte di alcuni ragazzi omofobi mostrando anche i lividi in viso.
Ovviamente da quel giorno moltissime persone sono passate dalla parte di Marco e gli sono state vicino.
Peccato che qualche giorno fa, grazie ad una confessione di Dayane al Gf vip, qualcosa è cambiato.
Infatti la bella modella ha dichiarato di sapere che Marco in realtà non ha subito nessuna aggressione e che si sia provocato quei lividi da solo.
Ad aggravare quest’accusa anche le parole di Soleil che da ragione a Dayane, dicendo che Marco avrebbe organizzato il tutto.

Il ragazzo in questione ha deciso di non parlare fino a ieri sera quando, al programma Live, non è la D’Urso, ha ammesso tutto.
Ecco le sue parole: ”Stavo passando dei giorni molto brutti avevo un ex ragazzo molto violento nei miei confronti, che però amavo tanto. Lui non riusciva ad amarmi, accettare la sua sessualità e se stesso, non riusciva a dirlo nemmeno ai suoi amici e tanto meno riusciva ad accettare me. Da lui io ho subito sia violenze fisiche che psicologiche. Me ne sono sempre vergognato. Poi una sera ero via ed ho scoperto che mi tradiva con donne. Quella sera sono stato male ed ho sbattuto la testa contro la porta”.
Infine Marco ci ha tenuto a chiedere scusa per tutto ciò che è accaduto.

Domenica 11 ottobre ci sarà una giornata alla scoperta del Molo Adriano di San Cataldo di Lecce e del Parco Archeologico di Rudiae. 

Domenica 11 ottobre 2020 quindi dalle 10 fino alle 12 del mattino prenderà vita un bellissimo progetto che si chiama ‘viaggio nel tempo’.
Ci sarà una visita guidata da Improvvisart che porterà alla scoperta del Modo Adriano e del Faro. 
Gli attori presenti quel giorno faranno vivere ai telespettatori, interpretando molti personaggi storici importanti, tutti gli avvenimenti accaduti in quel territorio mostrando inoltre molti abiti d’epoca.
Inoltre i visitatori andranno alla scoperta delle bellezze del luogo e dei suoi aneddoti. 
Inoltre, durante questo percorso, grazie alle guide turistiche che accompagneranno i visitatori, sarà possibile conoscere al meglio i resti del posto che fu costruito durante il regno dell’Imperatore Adriano.
Sarà possibile visitare anche il Faro costruito nell’800 e la storia della tramvia fino agli anni 30.

Dalle 11 alle 17 invece inizieranno le visite guidate per quanto riguarda il Parco Archeologico di Rudae a Lecce.
Inoltre grazie ad un accordo tra Belle Arti, Paesaggio delle Province di Brindisi, Lecce, Taranto, ARVA srl, il Comune di Lecce e la Soprintendenza Archeologica, sarà possibile visitare sia il Parco sia l’Anfiteatro che fu costruito nei primi anni del secondo secondo d.C. durante il Regno di Traiano.
Inoltre bisogna ricordare che Lecce è l’unica città al mondo ad avere due anfiteatri romani a distanza di soli tre chilometri. 
Infatti uno si trova a Lupiae in piazza Sant’Oronzo ovvero il cuore di Lecce e poi quello dell’antica Rudiae nel cuore nelle campagne leccesi.
Inoltre per tutto il mese di ottobre il Parco sarà aperto ogni sabato e domenica e dal lunedì al venerdì con prenotazione.

Gigi D’Alessio qualche giorno fa ha presentato la sua nuova canzone con altri 11 cantanti, in questo caso rapper.
La canzone si intitola ‘buongiorno’ ed è una dedica alla città di Napoli.
‘Nel primo brano siamo in dodici, come gli apostoli, infatti gira un meme in cui nella foto di copertina dell’album hanno aggiunto una lunga tavola imbandita, come nell’ultima Cena. Vedendolo me la sono fatta sotto dal ridere’.

Buongiorno è la canzone di Gigi D’Alessio in compagnia di altri 11 cantanti.
Il famoso cantautore è stato intervistato ed in merito ha detto: ”E’ vero siamo più di una squadra di calcio. Ma Buongiorno è una canzone del ’97, sono trascorsi 25 anni, più o meno, e servivano voci dalla città che potessero rinnovarne il messaggio. Con quel brano io davo il buongiorno a una Napoli molto diversa rispetto alla città di oggi, c’era Bassolino sindaco, una squadra di calcio che non voleva più stare in Serie B, c’erano sempre i buongiorno per i medici e gli infermieri e una voglia di darci una mano tra napoletani”, quindi grande solidarietà tra di loro, un gesto che non si vede spesso.

Poi continua: ”Io loro li chiamo i ragazzi dell’iPhon perché vengono in sala, gli fai sentire le sedici battute e dopo mezz’ora si presentano tenendo l’iPhone in mano pronti per registrare. Ho capito soprattutto quanto talento hanno. Molti di noi, me compreso, li guardavamo con la puzza sotto al naso, per questo mi sono voluto togliere il pregiudizio. Tutta questa idea è partita  con il mio duetto del giugno 2019 con Guè Pequeno. Questo disco dimostra che la musica non ha etichette e non ha barriere, queste canzoni scritte trent’anni fa con il pianoforte ora assumono un sapore completamente diverso: la musica è come una femmina nuda, gli metti il giubbino di pelle e diventa rock, gli metti l’abito da sposa e diventa romantica, con il tallieur diventa chic, con un tatuaggio diventa trap”.

Ultimamente sta ritornando la moda degli anni novanta, quindi pantaloni più larghi e colori diversi.
Ci si prospetta anche ad un ritorno per quanto riguarda i jeans a vita bassa, si sa, la moda gira.
Ma quindi a quali look bisogna ispirarsi per essere sempre alla moda ed al top?

Sono tantissimi i personaggi famosi da cui prendere qualche spunto per quanto riguarda la moda degli anni novanta, partiamo da Elle Macpherson per quanto riguarda un elegante trench stile blu navy, sostituisce il tradizionale e si abbina con tutto.
Poi abbiamo un grande ritorno del cardigan, perfetto per l’autunno, questo capo può essere di grande aiuto per chi scegli look più audaci o classici come Cameron Diaz.
Non dimentichiamoci che negli anni 90 Debra Messing fece parlare molto di sé indossando un completo che faceva effetto pelle di serpente. Una scelta che, ancora oggi, è sicuramente di gran stile, per chi non fosse pronto però a fare il grande passo un buon inizio potrebbe essere quello di optare solo per il trench animalier.

Claudia Schiffer è una vera icona delle passerelle degli anni 90 e indossava sempre un abito lungo in pelle, altro must di stagione.
Mai dimenticarsi di Lady Diana ed il suo blazer per un look casual chic. 
Jennifer Aniston ed il suo abito gessato sono un vero must-have dell’armadio. Dategli un aggiornamento 2020 abbinandolo a stampe più audaci, come la protagonista della serie televisiva Friends.
Kate Moss consiglia una gonna effetto lucido e un blazer nero per essere trendy mantenendo al tempo stesso uno stile classico.
Ed infine, ma non per importanza ovviamente, abbiamo Cindy Crawfors. 
È letteralmente impossibile parlare dello stile anni 90 senza menzionare Cindy Crawford, sia dentro che fuori dalle passerelle. Con la giacca dal taglio maschile ha dato prova di avere un look disinvolto anche fuori servizio.

E’ iniziata da qualche giorno la nuova edizione del Grande Fratello Vip e sono già successe tantissime cose.
I concorrenti stanno già facendo parlare di se e in questo articolo parliamo di Patrizia De Blanck che, durante una diretta di Pomeriggio Cinque, si è spogliata non sapendo di essere ripresa.

E’ iniziata da pochissimo la stagione di quest’anno del Grande Fratello Vip.
Moltissimi programmi in questi giorni stanno parlando di cosa sta succedendo nella casa, dei vari concorrenti, e proprio durante una puntata di Pomeriggio Cinque, programma condotto da Barbara d’Urso, è successa una cosa che, diciamo, non doveva succedere.
Infatti, proprio durante la messa in onda del programma e mentre gli ospiti discutevano dei vari concorrenti presenti all’interno della casa del Grande Fratello Vip, sullo schermo andava in onda la diretta della casa.
Proprio in quel momento però la De Blanck stava iniziando a spogliarsi non sapendo di essere ripresa dalle telecamere, ovviamente.

Attimi di silenzio durante l’accaduto e lo schermo è stato subito spento.
Poi la regina dello studio di Pomeriggio Cinque, Barbara d’Urso, per sdrammatizzare un pò la tensione, ha commentato così: ”Immagino il putiferio che starà avvenendo adesso in regia al Grande Fratello Vip. Ci tengo a dire che non era la nostra regia, noi ovviamente non c’entriamo niente, però devo dire con grande orgoglio che la contessa a 75 anni aveva un bel seno. Adesso sicuramente staranno spiegando a Patrizia De Blanck che ci sono stanze in cui ci si può spogliare e in altre no”.
Queste sono state le parole della conduttrice di Pomeriggio Cinque, parole che sono stati seguite dalle risate degli ospiti che erano presenti in quel momento in studio, durante la diretta.

La settimana scorsa il leader della Lega è arrivato in Toscana e, precisamente a Pontassieve, ha subito un’aggressione. Una ragazza si è avvicinata e gli ha strappato la camicia e il crocifisso dal collo urlando: ‘Io ti maledico’. 

Matteo Salvini, leader della Lega, sono settimana che gira per alcune Regioni d’Italia.
E’ andato da nord a sub e proprio la settimana scorsa, precisamente il 9 settembre 2020, è approdato in Toscana. Peccato che lì qualcosa è andato storto.
Infatti sembrerebbe proprio che, al suo arrivo a Pontassieve, un paesino vicino Firenze, l’uomo abbia subito un’aggressione da parte di una ragazza.
Questa giovane ragazza di 20 anni, dopo essersi avvicinata al leader, ha pensato di strappargli la camicia e il crocifisso che portava al collo urlandogli: ‘Matteo Salvini, io ti maledico!’.
Il leader della Lega ha comunque cercato di mantenere la calma dopo che la ragazza è stata allontanata dalle forze dell’ordine.

Una volta tornato a casa comunque Salvini ha voluto esprimere il suo dispiacere per l’accaduto tramite i suoi profili social.
‘Sinceramente non mi interessa della camicia, la posso comprare di nuovo tranquillamente. Mi dispiace per il crocifisso, perchè è un simbolo d’amore e non è bello quando qualcuno lo strappa dal collo’.
Dopo queste affermazioni il leader non ha più espresso parola a riguardo fino a ieri sera, quando è stato ospite a Stasera Italia, programma condotto da Barbara Palombelli.
La conduttrice ha chiesto al leader se avesse qualcos’altro da dire per ciò che è accaduto ma Salvini non si è dilungato più di tanto, ha semplicemente detto: ”Aggressione di Pontassieve? Non riesco a voler male alla signora, per me è pienamente perdonata”, quindi il leader ha perdonato la signora per l’aggressione ricevuta.

E’ successo tutto la settimana scorsa, un evento che ha lasciato tutta l’Italia senza parole.
Un giovane ragazzo di nome Willy è stato ucciso a calci e pugni da altri quattro ragazzi, a Roma.
Qualche giorno fa si è tenuto il suo funerale, al quale ha partecipato anche il nostro Presidente del Consiglio.

Willy era un giovane ragazzo di 21 anni che lavorava come cuoco in un albergo.
Era amato da tutti ed era sempre solare, amava il calcio e sognava di giocare con la Roma, sua squadra del cuore.
Ma la notte tra venerdì e sabato quattro ragazzi hanno deciso di togliergli la vita.
Tutto è partito da una rissa, fino ad arrivare alla morte.
La mamma di Willy inoltre ha scritto una lettera super commovente in cui parla di suo figlio.
‘Willy era contento di Paliano, della scuola alberghiera e adesso del lavoro da cuoco che faceva nell’albergo di Artena. Era bravo, ogni volta tornava a casa e mi spiegava una nuova ricetta. Lui aveva tanto da vivere, ma non c’è più. Non ci sarà più. Me lo hanno portato via in un modo orribile. Gli hanno fatto male, tanto male. Picchiato in maniera selvaggia. Avrà sofferto, chissà quanto. E lui che non poteva fare niente, a terra, indifeso. E’ vero Willy? Hai sofferto? Massacrato senza pietà, povero figlio mio – continua la madre del ragazzo – Era tanto generoso, pensava sempre agli altri’

‘Potevo salvarlo ma non ci sono riuscita. Se fossi stata presente, se Dio mi avesse dato qualche segnale lo avrei difeso da quel pestaggio. Mi sarei fatta uccidere e invece non c’ero, non ho salvato il mio bambino. Cosa poteva fare contro quel gruppo che lo picchiava con furia fino a ridurlo così?’.
La frase finale che ha colpito tutti è stata ‘Non cerchiamo vendetta, vogliamo solo giustizia’.

In questi ultimi giorni il leader della Lega, Matteo Salvini, sta facendo il giro in moltissime città d’Italia per parlare della sua politica e, proprio l’altro giorno, è accaduto qualcosa di diverso a Pontassieve, in provincia di Firenze.
A quanto pare l’uomo è stato aggredito da una ragazza.

Moltissime persone in questi giorni stanno seguendo Matteo Salvini in giro per l’italia.
L’uomo fino ad oggi è già andato in tantissime regioni, da sud (Campania ecc) al nord.
Proprio l’altro giorno è arrivato in Toscana e, in provincia di Firenze, precisamente a Pontassieve, è accaduto qualcosa che ha scioccato tutti, in primis il leader della Lega.
A quanto pare, proprio durante l’arrivo di Salvini a Pontassieve, una ragazza si è fiondata su di lui e, strappandogli la camicia ed il rosario ha esclamato: ‘Matteo Salvini, io ti maledico‘.
Ovviamente la ragazza è stata subito allontanata dalle forze dell’ordine.
Matteo ha comunque continuato il suo discorso dicendo ”Tutto bene tranquilli, nessun problema fisico. A questa rabbia rispondo col sorriso e col lavoro. Per la ‘signora’ che mi ha aggredito e insultato non provo rabbia, solo pena e tristezza. Avanti, senza paura e a testa alta”.

Dopo essere tornato a casa il leader della Lega ha voluto parlare di ciò che è accaduto anche sui suoi profili social:
”Ognuno può avere idee politiche, calcistiche, religiose diverse, ma la violenza no. La camicia ovviamente me la ricompro, ma strappare dal collo un rosario che mi ha regalato un parroco è una cosa che non sta né in cielo né in terra. Ma ovviamente non tutte le persone sono così. La cosa bella che mi porto via da Pontassieve non è quella poveretta là, ma è una signora che mi ha detto ‘Matteo, io non la penso come te, ma ti chiedo scusa a nome di quella deficiente, se vuoi ti offro un caffè”.
Finisce così l’accaduto e, per fortuna, nessuno si è fatto male.

In questi giorni a Venezia si sta tenendo la 77esima edizione del Festival del cinema e, come ogni anni, tantissimi personaggi famosi stanno percorrendo con bellissimi abiti il tappeto rosso.
Oltre ai single, moltissime persone hanno sfilato in coppia ma quali sono le coppie più belle di quest’anno?

Nonostante l’emergenza sanitaria che tutto il mondo sta vivendo, la 77esima edizione del Festival del cinema a Venezia non è saltata, con qualche cambiamento per evitare di assembramenti ovviamente.
Moltissimi personaggi famosi in questi giorni sono arrivati a Venezia ed hanno sfilato sul famoso red carpet, chi da solo e chi in coppia e, quali sono le coppie più belle?
Come non partire da Elodie e Marracash? I due si sono legati l’anno scorso e galeotta fu la canzone ‘Margarita’.
I due quest’anno hanno sfilato insieme in due bellissimi abiti firmati Versace.
La seconda coppia che ha catturato l’attenzione di tutti è quella composta da Marco Fantini e Beatrice Valli. 
I due si sono mostrati più innamorati che mai e complimenti a Beatrice, reduce dal parto di tre mesi fa, sempre bellissima ed in grande forma!

Altra bellissima coppia formata dal modello spagnolo Joaquin Morodo e la collega Laura Barth. Super eleganti e semplici.
Relazione storica e più unita che mai quella tra Giulio Base e Tiziana Rocca. I due sono sposati dal 2001 e sono sempre più innamorati. Lei ha sfilato in un bellissimo abito blu.
Roberta Mastromichele ha sfoggiato un abito verde/marrone ed è apparsa accanto al fidanzato (sin dal 2004) Matt Dillon.
Le ultime due coppie, e non per importanza, sono quelle formate da Adriano Giannini e Gaia Trussardi ( i due si sono sposati in segreto lo scorso anno) e Sveva Alviti e Anthony Delon. 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi