Carnevale 2017: a Fano un evento da non perdere

 

Attesa dai più piccoli, e con stupore anche dai più grandi, il carnevale è una delle festività,  di cui si ha traccia già nell’antica Grecia ( dionisiache e saturnali) e presente oggi soprattutto nei paesi cattolici, da sempre apprezzata da tutti, piccoli, giovani e adulti; il suo clima festoso, gli scherzi, i coriandoli, le maschere riempiono l’aria di risa e di serenità, scavalcano i problemi e infondono nel cuore un sentimento di pace e gioia. Sarà forse proprio questo clima di euforia e di divertimento che nel tempo a spinto alcune città a fare del carnevale un vero e proprio evento, come accade ad esempio nella città di Venezia. In realtà non molto distante dalla città di Cattolica, è possibile assistere ad uno dei carnevali più antichi mai svolti: il carnevale di Fano. Prenotando in poco tempo un hotel 2 stelle a Cattolica sarà possibile in poco tempo raggiungere questo comune tra Pesaro e Urbino e vivere un carnevale davvero speciale.

Il carnevale di Fano

Dopo il carnevale di Venezia, quello di Fano è uno dei carnevali più antichi di cui si ha testimonianza; quello che caratterizza da sempre la festa del Carnevale è una sorta di rovesciamento dell’ordine, un momento in cui tutti possono essere qualcun altro ( da qui la maschera), e un momento dedicato interamente al divertimento e agli scherzi. Il successo tra la popolazione di questa festività ha quindi spinto, fin da tempi lontani, alcune città a fare del carnevale un evento unico e imperdibili, e tra queste spicca appunto la città di Fano.  A caratterizzare questo evento rispetto ai tipici festeggiamenti carnevaleschi in uso nelle diverse città italiane sono, oltre che la consuete sfilata dei carri di Carnevale ( alti fino a 16 metri),  vi è la presentazione del Pupo,  cioè del fantoccio il quale, secondo la tradizione, incarnerebbe il responsabile del clima lascivo e permissivo che da sempre caratterizza questa ricorrenza; e il Getto ossia il tradizionale lancio di dolciumi che viene effettuato durante la sfilata dai carri.

“Bello da vedere dolci da gustare”

Lo slogan “ bello da vedere dolce da gustare” è quello che da sempre attira molto turisti al carnevale di Fano, e legato soprattutto alla tradizione del Getto cioè del lancio di quantili da dolci durante il secondo giro della sfilata. Si perché durante il carnevale di Fano i carri effettuano per 3 volte la sfilata lungo il viale Gramsci, e proprio durante il secondo passaggio, vengono lanciati i dolci e le leccornie a chi si trova per strada. Suggestivo è invece il terzo ed ultimo passaggio dei carri, quello in cui nell’imbrunire, i carri vengono illuminati, creando un  effetto di luci e colori unico nel suo genere, e che merita senza dubbio di essere apprezzato dal vivo.  A concludere poi il carnevale, che di fatto costituisce un patrimonio della città è la più grande manifestazione a tema dell’intera regione, ci pensano i fuochi d’artificio, per colorare ancora un po’ l’animo e il cuore di quanti non intendono perdersi una festa cosi bella.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi