Dimagrire in gravidanza: meglio evitare le diete

gravidanza

La gravidanza è un periodo molto particolare nella vita di una donna, durante il quale è importante che lei guardi in modo ancora più attento alla sua salute. Chi vuole perdere qualche chilogrammo di peso può cercare di approfittare proprio dei mesi della gravidanza per farlo, evitando però le diete ipocaloriche, soprattutto i regimi alimentari improvvisati o fai da te. Come ci suggerisce il sito http://www.comedimagrirek.com/gravidanza/ durante i nove mesi che portano allo sviluppo del bambino il corpo della donna subisce una serie di modificazioni e necessita di una serie di nutrienti, fondamentali sia per la salute della mamma, sia per quella del feto.

A dieta in gravidanza

Come dicevamo l’idea di stare a dieta durante il periodo della gravidanza non è sempre delle più azzeccate, soprattutto nel caso in cui si intenda approfittare di questo periodo proprio per perdere tanti chili che ci appesantiscono. Oltre a non essere il periodo migliore per sottoporsi ad un regime ipocalorico ferreo, è anche importante ricordare che le future madri sono sottoposte ad un periodo di stress significativo, cui è bene non aggiungere altro peso costringendole a controllare tutto ciò che mangiano. Questo a patto che siano sane e non intervengano problemi, come ad esempio il diabete gestazionale: in un caso del genere il ginecologo consiglierà subito l’incontro con un dietologo, con cui concordare una dieta adeguata.

Mangiare meno per dimagrire

Durante la gravidanza è normale per una futura mamma avere molta fame, poi tutto dipende dal singolo soggetto, ma il corpo si prepara ad affrontare lo sviluppo dell’embrione, che diviene sempre più rapido e importante, fino a necessitare di un extra di calorie. Se volessimo però quantificare questo extra non si tratta di integrare i pasti con ulteriori porzioni di cibo, visto che in genere sono sufficienti poche centinaia di calorie al giorno per sopperire a tutte le richieste del piccolo. Ciò che è fondamentale è evitare gli eccessi: si può cercare, con l’aiuto di un dietologo, di sfruttare il peso in eccesso come riserva calorica per far fronte ai bisogni del bambino. Certo poi che al feto non servono solo “calorie”, ma anche tutti i principali nutrienti, come proteine, vitamine, Sali minerali. Per questo la dieta durante la gravidanza deve essere molto equilibrata e contenere le corrette quantità di ogni nutriente prezioso per la vita. Aggiungendo un poco di attività fisica a basso impatto dopo l’allattamento ci si troverà con vari chili in meno, senza rinunce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *