Ibrido uomo maiale: realizzata prima chimera con cellule staminali

Ibrido uomo maiale: cellule staminali umane iniettate in embrioni di maiale per ottenere chimere. Saranno utili per il trapianto di organi

È una ricerca quasi impossibile, ma un gruppo di scienziati e ricercatori della California credono oggi possibile la realizzazione del loro progetto che, un giorno, potrebbe essere utile al trapianto di organi. Quanto è stato attualmente ottenuto fino ad ora è l’introduzione delle cellule staminali umani all’interno di embrioni di maiale ai primi stadi: successivamente distrutti, questi embrioni sono stati la prova che la realizzazione della chimera è possibile, e che è possibile, con questo tipo di esperimento, comprendere i metodi di comunicazione tra due tipi di cellule apparentemente diverse.

Infatti, a prescindere dei problemi etici legati alla paura della perdita di controllo sugli esperimenti, l’insediamento delle cellule umane negli embrioni di maiali potrebbe rappresentare una rilevante ed importantissima ricerca scientifica, anche per quel che riguarda il futuro di scienza e medicina e la possibilità che queste cellule possano, un giorno, anche essere utilizzate per il trapianto di organi.

Metà uomo, metà maiale: ma solo per la scienza. Solo per avere la concreta possibilità di utilizzare, un giorno, queste cellule, capaci di riprodursi e di creare nuovi organi: una possibilità che potrebbe aprire un varco alla medicina ed alla speranza di molte persone malate.

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi